| categoria: politica

Kyenge a Salerno, tafferugli e proteste

Kyenge a Salerno, tafferugli e proteste “Italiani non per caso, ma per amore: No a ius soli”Tafferugli e lancio di oggetti a Salerno davanti alla sede del Comune tra associazioni antirazziste e gruppi misti di Forza Nuova e Casapound. Le tensioni si sono registrate
prima dell’arrivo del ministro per l’integrazione Cécile Kyenge ad un convegno sull’integrazione e la tutela dei diritti umani, mentre gli attivisti di Casapound stavano allestendo il presidio per il quale avevano ottenuto l’autorizzazione della questura di Salerno. E’ stato lanciato qualche oggetto che non ha colpito nessuno. L’intervento della polizia ha poi riportato la situazione alla calma. Mentre cartelli contro lo ‘ius soli’ sono stati esposti in sala durante i lavori cui prendeva parte il ministro. Alcuni giovani di destra hanno alzato, per pochi minuti, dei fogli con la scritta “Clandestino è reato” e “Italiani non per caso ma per amore. No ius soli”. E ancora: “Chi dona false speranze è peggio di uno scafista”.

Il gruppo “Rotta di Collisione” di Salerno, che ha organizzato la protesta, in una nota, ha duramente criticato il convegno e l’operato del ministro accusando Kyenge di essere “indifferente sul tema della disoccupazione giovanile in Italia, che – ha scritto il gruppo – segna ormai un’emergenza nazionale ma sulla quale ritiene di non intervenire pur avendo anche la delega alle politiche giovanili”

Ti potrebbero interessare anche:

IL SONDAGGISTA/ Piepoli gela Berlusconi, centrosinistra avanti di 4 punti. Non cambierà
La politica è allo sfascio, ma i sondaggi condannano Pd e premiano Berlusconi
Euroscettici in cerca d'intesa. Grillo a Bruxelles per vedere Farage, Salvini incontra Le Pen
UE/Ecco la nuova squadra di Juncker
Giornata contro la violenza alle donne, eventi e denunce
Vitalizi, via libera della Camera all'abolizione: ora testo al Senato



wordpress stat