| categoria: editoriale, Il Commento, Senza categoria

E adesso proviamo con la politica del fare, non si sa mai

Ciò che si temeva o si auspicava da mesi è accaduto. Ora il paese è sulle spalle di Matteo Renzi e tutti tirano un sospiro di sollievo. Anche gli sconfitti. Ora ci deve pensare lui, e la situazione è talmente disperata che le possibilità di non finire arrosto sono piuttosto scarse. Metterà in pratica tutto quello che ha promesso in un crescendo parossistico per mesi? Letta deve barricarsi a Palazzo Chigi? Arriva il vento nuovo in Parlamento? E’ un po’ come con la sentenza della Consulta sulla legge elettorale, si sapeva che prima o poi sarebbe arrivata e avrebbe messo tutti nei guai, ma si è fatto finta di niente. Magari quando accade sono al bar, diceva un comico di qualche anno fa. E con Renzi è lo stesso, si ipotizzava che sarebbe arrivato a sparigliare, ma non si sono prese le contromisure. Un leader giovanissimo del partito più forte, lontano dalla vecchia nomenklatura, dai riti della capitale, dagli intrecci, dalle amicizie. Semplicemente è un “diverso”. Continuerà a fare il sindaco di Firenze, tanto con l’alta velocità si arriva e si torna da Roma in un battibaleno, non frequenterà i notabili del Nazareno, governerà attraverso la sua squadra di amici e fedelissimi, giocando più con i media che con le assemblee di partito. I rapporti, quelli giusti con i poteri forti li ha curati da tempo, gli altri andranno a cercarlo. Gli schemi solo saltati e se Matteo oggi non ha interesse a far cadere il governo certo ha la necessità di far passare i suoi messaggi, di tradurre le sue idee, le sue promesse in fatti concreti. Ce la farà? La simpatia non basta, ci vuole carisma. Non ce l’aveva nemmeno Cuperlo, intendiamoci. Può accadere di tutto, tanto vale essere ottimismo e provare a credere alla politica del fare. Chissà cosa ne pensa Maurizio Crozza.

Ti potrebbero interessare anche:

ROMA/ Fiera della birra artigianale alla Garbatella
Seedorf, molto da fare per riportare in alto il Milan
Riforma del Senato, ok finale dalla Commissione
MOSTRE/ Pablo Echaurren, la contropittura in 200 opere
CENSIS/ Gli italiani "riabilitano" i dentisti. Spesa in ripresa dopo la crisi
Sesso con l'alunno, arrestata la prof che ha avuto il figlio dal 14enne



wordpress stat