| categoria: sport

Pallotta da Marino a parlare di stadio

Il presidente della socità giallorossa in Campidoglio per discutere del progetto del nuovo stadio giallorosso. Il sindaco: “Sarà il più avanzato d’Europa”. Parnasi: ” “Sarà una struttura privata, la più bella del mondo”. Siamo sulla strada giusta, ma abbiamo ancora molto lavoro da fare” sul progetto dello stadio della As. Roma. Per il presidente della squadra di calcio che in mattinata ha incontrato il sindaco di Roma, Ignazio Marino, in Campidoglio, si tratta di un “piano molto entusiasmante e siamo tutti ottimisti”.Durante il primo appuntamento ufficiale tra i due durato circa un’ora è stato affrontato il discorso legato al progetto del nuovo stadio di proprietà che la società giallorossa che ha intenzione di costruire nella zona di Tor di Valle. La delegazione con cui Pallotta è arrivato in Campidoglio era composta anche dai manager della Raptor (Pannes e Barror), dal costruttore Luca Parnasi e l’architetto Dan Meis, dal Ceo Italo Zanzi, dal dg Mauro Baldissoni. Tra gli argomenti affrontati al tavolo di Marino – assistito dagli assessori all’urbanistica e allo sport Giovanni Caudo e Luca Pancalli – anche un primo studio di fattibilità e un piano economico-finanziario del progetto curato dagli americani.

E’ rimasto molto colpito il sindaco Marino, “dell’entusiasmo sia dei progettisti che del presidente Pallotta che ha illustrato un progetto davvero avveniristico – ha commentato – Si tratta di un impianto con una capienza che varia dai 52mila ai 60mila posti a sedere, straordinariamente organizzato come accessi e come disegno architettonico. Dal punto di vista tecnologico è certamente lo stadio più avanzato che possa essere immaginato nel nostro continente. I tecnici indicati da Pallotta sono al lavoro con il nostro assessore Caudo e Pancalli e nei prossimi mesi dovremmo arrivare a una decisione sulla realizzabilità dello stadio”. “Siamo grati al sindaco Ignazio Marino per aver accettato il nostro invito e per averci accolto in Campidoglio – ha commentato Pallotta – Il nostro progetto continua e abbiamo trovato di grande valore i riscontri provenienti dal sindaco e dagli assessori. Li ringraziamo per il tempo che ci hanno dedicato e continuiamo a dare la nostra energia per collaborare con la citta su questo grande progetto”..

“Se è possibile costruire uno stadio a Roma? Si deve costruire, lo dobbiamo fare – ha dichiarato Parnasi, proprietario dei terreni dove dovrebbe sorgere il nuovo impianto – ma non so quando sarà posata la prima pietra. Problemi di budget? Sarà uno stadio privato. Un ringraziamento al sindaco e ai suoi principali collaboratori per questo primo segnale di grande attenzione e disponibilita che ci stimola a proseguire velocemente nella preparazione di un progetto di qualita insieme alla Roma e condiviso da tutta la cittadinanza”, ha aggiunto Luca Parnasi, ceo di Parsitalia. Sui tempi ancora nessuna certezza. “Molto presto sveleremo il progetto, sarà lo stadio più bello del mondo” le uniche parole dell’architetto statunitense.

Soddisfatto dell’incontro anche l’assessore Caudo. “È andato tutto benissimo ci hanno fatto vedere il progetto adesso lavoreremo insieme anche per le infrastrutture”. Per l’assessore capitolino allo Sport, Luca Pancalli, quello presentato oggi dalla Roma all’amministrazione “è un bel progetto. Si è messa la prima pietra su un percorso che dobbiamo da ora intraprendere e che ci vedrà impegnati da qui in avanti. La società si è posta un suo timing che va però verificato nel momento in cui ci metteremo all’opera. Quanto prima, con l’assessore Caudo si organizzerà un incontro per cominciare a valutare nel complesso tutta l’operazione, considerato che diversi sono gli attori istituzionali coinvolti nella partita – ha detto l’assessore capitolino allo Sport, Luca Pancalli – Il finanziamento del

progettosarà ovviamente privato, ma alle istituzioni si chiede una collaborazione dal punto di vista della gestione sui versanti burocratici e amministrativi di nostra competenza”.

L’incontro ha anche rappresentato l’occasione per la Roma di confermare al sindaco Ignazio Marino l’intenzione di sviluppare diversi progetti nell’ambito del sociale, finalizzati a sostenere la promozione dello sport nei quartieri più svantaggiati della città e nelle periferie.

Ti potrebbero interessare anche:

Inter, è sempre un mistero Sneijder. Assente alla ripresa
Uno "sceicco" per la Roma? Unicredit sta alla finestra e conferma lo scetticismo
Eurogol di Toni, la Fiorentina festeggia. Ma il Palermo è in B
La Juve spazza via la Lazio come in Supercoppa, è 4-1
Torino quarta vittoria di fila (Verona ko) e profumo d'Europa
Strappo Moratti-Thohir, bilancio a meno 74 milioni



wordpress stat