| categoria: sport

SCI/ Gigante a Hirscher ma Italia in salute

Roberto Nani 5/o, Luca De Aliprandini 6/o, Manfred Moelgg 8/o, Giovanni Borsotti 11/o: niente podio per l’Italia nel difficilissimo gigante di cdm di Val d’Isere ma la prima gara europea dopo la trasferta nordamericana dimostra che i gigantisti azzurri sono ancora vivi e vegeti anche se ancora non completamente maturi per il successo. Il gigante – sulla micidiale Bellevarde, un interminabile ripidissimo muro con fondo ghiacciato e curve strette – è stato vinto dall’austriaco Marcel Hirscher – ventesimo successo in carriera – davanti al francese Thomas Fanara ed al tedesco Stefan Luitz. Il tutto con distacchi consistenti: Marcel ha approfittato dell’errore del supercampione Ted Ligety volato via nella prima manche ed ha colto il suo terzo successo su questa psta. In Svizzera, a St. Moritz, in supergigante l’Italia delle donne è invece affondata con la prima in classifica, Nadia Fanchini, finita 24/esima. Si è imposta Tina Weirather del Liechtenstein, davanti alla sorprendente giovane svedese Kajsa Kling ( rrimo podio in carriera) ed alla solita austriaca Anna Fenninger, regolarissima tra e migliori. Tina – figlia dei supercampioni Anny Wenzel ed Harti Weirather – ha dedicato il suo 2/o successo in carriera alla mamma per il suo odierno compleanno. Su una pista con dossi e grandi curvoni centrifughi, l’Italia delle donne della velocità si è invece inspiegabilmente persa. Le soddisfazioni sono così fornite tutte dai maschi con un bel risultato di squadra su un tracciato che ha le caratteristiche giuste per esaltare gli italiani. In classifica ci sono anche Davide Simoncelli 16/o in 2.19.97 ed il giovane Alex Zingerle che, pettorale 59, ha chiuso 18/o. Fuori già nella prima per l’Italia era finito Max Blardone ed altrettanto ha fatto nella seconda Florian Eisath. Del resto sulla Bellevarde è difficile non sbagliare, come sa benissimo il supercampione statunitense Ted Ligety che, con il suo connazionale Bode Miller, è finito via già nella prima discesa. Ha così lasciato la strada libera a Marcel HIrscher che non aspettava altro e che ne ha giustamente approfittato. Domani in Val d’Isere è in programma uno slalom speciale. Per l’Italia sono attesi soprattutto Manfred Moelgg, Cristian Deville, Stefano Gross, Giuliano Razzoli e Patrick Thaler. Le ragazze a St. Moritz invece gareggeranno in gigante. L’attesa azzurra e soprattutto per Federica Brignone.

Ti potrebbero interessare anche:

CICLISMO/ Nibali 'lanciato' da Bettini e Di Rocco: 'Può vincere il tour'
Capello-Russia, divorzio vicino, il ct pronto a lasciare la panchina
F1/ Jerez, Raikkonen batte Vettel. La Ferrari può sorridere
Europei Under 21, disfatta azzurra con la Svezia (1-2)
Roma, c'è accordo con il Milan per Romagnoli
CALCIOMERCATO/ Da De Bruyne a Sterling, gli uomini d'oro



wordpress stat