| categoria: In breve, Senza categoria

CRISI / Montefibre in liquidazione, incongrua l’offerta dei cinesi

Montefibre finisce in liquidazione. Allo stesso tempo lo storico produttore di fibre chimiche ha rifiutato, ritenendola incongrua, l’offerta della cinese Qifeng per il 50% detenuto nella Jilin Jimont. Ma le trattative, viene quindi spiegato in una nota, proseguono. La messa in liquidazione dell’azienda è stata deliberata dall’assemblea che ha peraltro approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2012, conferito l’incarico di revisione legale dei conti per il periodo 2013-2021, approvato la situazione patrimoniale al 30 settembre 2013 e sciolto anticipatamente la società. Il Cda ha invece approvato i conti del primo semestre 2013 che si sono chiusi con una perdita di 1,2 milioni di euro.

Ti potrebbero interessare anche:

Rifiuti, sindaco Roma lancia allarme, non c'è più spazio
Tarquinia, giù le mani da Ostetricia. Il sindaco scrive a Zingaretti
La violenza non ha volto - lo segna. Convegno a Roma
Scialpinisti dispersi in Val Formazza, morti sotto una valanga
Narcotizza e violenta e filma la ex per estorcere denaro: medico arrestato
Allarme bomba, bloccata a Genova nave per Tunisi



wordpress stat