| categoria: Roma e Lazio

Guerra dei tavolini, Pica (esercenti) tira dritto: confermata la protesta di venerdì

«Ci sono alcuni spiragli di buon senso ma confermiamo il nostro stato di agitazione e la partecipazione alla manifestazione del 20 dicembre» prevista alle 11 in piazza Madonna di Loreto. Lo afferma, in una nota, il segretario dell’Associazione esercenti bar e gelaterie di Roma e Provincia, Claudio Pica. «Apprendiamo dai mezzi di informazione che ci sono possibilità per venire incontro alle sacrosante richieste dei pubblici esercenti che altrimenti, a causa dei nuovi piani di occupazione del suolo pubblico (tavolini esterni) – sostiene Pica -, sarebbero costretti a chiudere oppure a licenziare parte delle proprie maestranze e dipendenti. Per ciò ringraziamo il Presidente della Commissione Commercio del Comune di Roma Capitale, Orlando Corsetti. Il problema è che a tutt’oggi non abbiamo avuto risposte in merito alla nostra richiesta di convocazione. Chiediamo pertanto che il sindaco, Ignazio Marino e gli assessori competenti, aprano immediatamente un confronto con la categoria coinvolgendo anche il Presidente del Municipio Roma I, Sabrina Alfonsi e lo stesso Presidente della Commissione Commercio, Orlando Corsetti.» Oltre ad una «rivisitazione dei piani di massima occupabilità per i quanto riguarda i tavolini esterni» perchè altrimenti – secondo Pica – dal 1 gennaio 2014 molte aziende sarebbero illegali o quanto meno abusive. «Noi chiediamo che – conclude Pica – si apra anche un tavolo per quanto riguarda il problema gravissimo dei rincari derivanti dalla nuova tariffa per la Nettezza Urbana e l’applicazione della stessa sullo spazio d’occupazione di suolo pubblico».

Ti potrebbero interessare anche:

Bimbo colpito da una pigna in un asilo, 9 punti di sutura
Maxxi allagato, riapertura parziale a prezzo ridotto
Messaggio ai candidati: nessuno raccoglie più l’immondizia
Meloni sfratta i camion bar e sfida gli ambulanti
SCOPERTO HOTEL ABUSIVO SPACCIATO SU WEB PER ALBERGO A 5 STELLE
Parte l'ottobre caldo delle scuole, occupato il Mamiani



wordpress stat