| categoria: turismo

LAZIO/ Nuovo regolamento della Pisana: basta coi finti agriturismi

Valorizzare e tutelare le aziende laziali che rispettano le regole, colpendo invece i finti agriturismi. È quanto prevede il nuovo regolamento sugli agriturismi approvato dalla Giunta Zingaretti che dichiara guerra alle strutture del territorio che non possiedono i requisiti per esercitare questo tipo di attività. Secondo il regolamento quindi l’agriturismo può essere costituito solo da un’impresa agricola, che svolge anche attività di ricezione, ospitalità e ristoro. È infatti previsto l’obbligo, anche per le aziende agrituristiche, della costituzione del fascicolo aziendale che traccia le superfici che il produttore ha in conduzione e i tipi di coltura. «Altra importante novità – sottolinea la Regione in una nota – è senza dubbio l’introduzione della classificazione attraverso il ‘solè (da uno a cinque, come accade per la stella negli alberghi), che divide le strutture in base a qualità, comfort e servizi offerti alla clientela. Tenendo conto delle esigenze della clientela, diversificatesi nel corso del tempo, la nuova legge ha ampliato anche il concetto di attività connesse a quelle agricole: per esempio vengono ricomprese quelle di tipo ricreativo, sportivo e culturale, con un limite di incidenza non superiore al 10% della superficie agricola totale. I titolari delle strutture possono inoltre concludere accordi di fornitura con gli imprenditori agricoli delle zone limitrofe, per incentivare così la produzione dei prodotti laziali». «Il nuovo regolamento degli agriturismi – spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – rappresenta un importante traguardo, frutto del lavoro di collaborazione e concertazione con le associazioni di categoria, le Province e l’Agenzia regionale del Turismo». «Il testo introduce elementi di tutela e promozione delle imprese agricole e dei loro prodotti – prosegue – ampliandone e diversificandone le offerte, in conformità del modello comunitario». «Siamo fortemente convinti -conclude l’assessore regionale all’Agricoltura, Sonia Ricci – che gli agriturismi rappresentino nel Lazio uno strumento efficace per favorire il turismo e più in generale per il rilancio della nostra economia, che nell’agricoltura – e in tutti gli ambiti ad essa collegati – può trovare un valido riferimento. Anche il nuovo regolamento dunque diventa un mezzo indispensabile per raggiungere questi importanti obiettivi nel Lazio».

Ti potrebbero interessare anche:

Dieci bandiere blu alla Puglia, il record di Ostuni
Siena, alla scoperta della città con le passeggiate d'autore
La spiaggia di "Sapore di sale" inghiottita dal mare
Rafting sul Sesia tra adrenalina e avventura
Douja d'Or, tour gratuiti di Asti
Italia Nostra, la lista rossa di beni e siti in pericolo



wordpress stat