| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Via Veneto, occupato il Cafè de Paris. “Vogliono licenziarci”

Ventidue lavoratori hanno occupato il Cafè de Paris in via Veneto, locale simbolo della Dolce Vita, dopo il tentativo di consegna a mano di lettere di licenziamento da parte della società che attualmente gestisce l’attività. “Siamo in assemblea permanente” hanno detto.

Il locale venne sequestrato per ordine della magistratura nel 2011 dall’antimafia per 200 milioni di euro perchè di proprietà della ‘ndrangheta. “La Filcams ha dichiarato lo stato di agitazione di tutto il personale – dichiara Valentina Italiano, segretaria della Filcams Cgil – anche a seguito

di violazioni del contratto collettivo nazionale di categoria nell’organizzazione del lavoro: sono stati messi in atto demansionamenti e modifiche dei turni del personale acquisito che è stato sostituito da altri lavoratori di una cooperativa.I lavoratori segnalano poi numerose irregolarità gestionali, ai limiti della legalità: presenza di prodotti scaduti, irregolarità nel vendere acqua minerale, vini, alcolici e così via”.

Ti potrebbero interessare anche:

Nuovo test per la diagnosi prenatale. Poco invasivo, rileva le anomalie cromosomiche più frequenti
MOTO/ Valencia, intramontabile Rossi. In pole dopo 4 anni
Turismo termale, perchè Civitavecchia non coglie la sua grande occasione
DECORO/ E quei tavolini abusivi sulle strisce blu in pieno centro storico?
Affittopoli, tutti assolti i dirigenti del Comune
Trovato UN cadavere nello stadio Flaminio



wordpress stat