| categoria: In breve

LEGGE DI STABILITA’/ Prestito di 100 milioni per salvare la nuvola di Fuksas

La Legge di Stablità approvata lo scorso 23 dicembre ha salvato l’opera architettonica dell’architetto Massimiliano Fuksas, infatti lo Stato presterà 100 milioni per la realizzazione della “Nuvola”.

Il rischio era quello che l’opera, al centro del quartiere Eur di Roma, innalzato negli anni Trenta in stile razionalista, restasse a metà per mancanza di fondi, infatti servivano altri 170 milioni per completarla. Le premesse per lo stop ai lavori c’erano tutte, una tra tutte, le ristrettezze di bilancio del Campidoglio (proprietario per il 10 % di Eur Spa, il resto è del ministero delle Finanze).

Adesso ci sono quei 100 milioni di euro arrivati dalla Legge di Stabilità, quella che una volta era la Finanziaria che regolava i conti dello Stato. Un prestito da restituire all’Erario entro trent’anni al tasso dei Bot quinquennali che è più di una boccata d’ossigeno.

Lo stanziamento permette “questo investimento senza dover vendere parte del nostro patrimonio” sostiene Pierluigi Borghini, presidente di Eur Spa (l’ente che “governa” il quartiere). Borghini dettaglia anche la data di fine lavori: un anno per chiudere il cantiere, sei mesi per l’agibilità e “Poi l’inaugurazione, in tempo per l’Expo 2015 di Milano”. Evento che vedrà, anche, una specie di collaborazione tra l’Urbe e il capoluogo lombardo sul tema del rilancio turistico.

Ti potrebbero interessare anche:

Corteo per Cucchi, la folla urla "assassini" davanti alla caserma dei CC
Saronno, 46enne uccide il padre a coltellate e chiama i carabinieri
VOLLEY/ World League, 3-0 all'Iran, l'Italia è terza
Obama, critiche sulla mia politica? "Stronzate"
Kerry all'Avana per issare bandiera su ambasciata Usa
CINA/ Sparito un altro Ceo miliardario, è il numero uno di Metersbonwe



wordpress stat