| categoria: turismo

CAPODANNO/ L’offerta di Torino

Una lunga notte di musica e balli sfrenati a Torino per salutare l’anno che se ne va e aspettare l’arrivo del nuovo anno. Nella suggestiva cornice di piazza San Carlo, cuore del salotto buono della città, alle 22.30 i giovani torinesi Garden Of Alibis, protagonisti nell’estate di un fortunatissimo tour, scalderanno il pubblico con il loro soft rock elettronico. Toccherà, invece, a Giuliano Palma, interprete dalla voce soul dei Casino Royale e poi leader dei Bluebeaters, e alla sua inedita Orchestra, resident band dell’edizione 2013 di Zelig, il countdown verso il 2014, con i più grandi successi della musica italiana e internazionale rivisitati in chiave tutta da ballare: dal rockabilly allo ska, dal rocksteady al reggae. Una festa di note che non conoscono età: da ‘Pensiero d’amorè a ‘Tutta mia la citta«, da ‘Che cosa c’e» alla sfrenata ‘Messico e nuvolè, un viaggio nella musica capace di mettere d’accordo tutte le generazioni. E dopo la mezzonotte, per gli irriducibili dei festeggiamenti, la musica continua fino a notte inoltrata con il dj set dei Mostricci of Sound, noti animatori delle notti torinesi, che alterneranno in consolle hip hop, reggae, anni ’80, ska, rock, italotrash, anni ’90, drum’n’bass, hits, new wave, indie modaiolo in un mix esplosivo. Per gli appassionati d’arte, invece, Confesercenti Torino, ideatrice del progetto e Gam, la Galleria d’arte moderna di Torino, propongono l’opportunità unica di festeggiare l’arrivo del 2014 in compagnia di Pierre-Auguste Renoir. Quanti sono alla ricerca di un’idea originale per trascorre la sera di fine anno all’insegna dell’arte e del buon cibo possono infatti associare una visita esclusiva serale alla mostra allestita alla Gam dedicata al grande artista francese, accompagnandola con un aperitivo o una cena curata da uno storico marchio della ristorazione torinese. Per chi ama il circo, infine, la notte di Capodanno il ‘Magnifico Acquaticò, lo show ambientato nel mondo marino senza l’uso di animali dal vivo, presente fino al 6 gennaio al parco della Pellerina, allo spettacolo con inizio alle 21.45, accompagnerà il veglionissimo per tutta la famiglia con brindisi in pista, e dopo la mezzanotte, animazione, balli, spumante e panettone per tutti. Infine, per chi allo sfavillio delle feste dell’ultima sera dell’anno preferisce la preghiera e il silenzio, come sempre c’è il cenone del digiuno, una veglia di riflessione e preghiera organizzata da Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, all’Arsenale della pace di piazza Borgo Dora a Torino. Intorno alle 23, sempre dall’Arsenale partirà la marcia della pace con le fiaccole che raggiungerà il Duomo dove alle 24 inizierà la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia.

Ti potrebbero interessare anche:

Carnevale, al via la festa a Rio, atteso un milione di turisti
Turismo, un tesoro da 70 miliardi di ricchezza l'anno
In Abruzzo tra musica e teatro torna "Pietre che cantano"
Il Touring Club lancia percorsi turistico-culturali nelle periferie delle città metropolitane
Mercatini di Natale: 10 mete da non perdere
COSTA DI ENEA LANCIA CROCIERE DEDICATE A LUOGHI DEL MITO VIRGILIANO



wordpress stat