| categoria: sport

CAlCIOMERCATO/ Inter, Mata o Lamela: Ciccio Lodi torna a casa

Il primo colpo del calciomercato invernale è un ritorno a casa: Ciccio LODI, dopo una parentesi (incolore) di qualche mese a Genova, sponda rossoblù, torna al Catania. È il diretto interessato ad anticiparlo sul suo profilo Twitter: «Grazie Genoa, ma era il momento di tornare a casa. Grazie a chi mi ha riportato in questa casa. Sono felice. Adesso Catania crediamoci». A quattro giorni dall’apertura ufficiale delle trattative a tenere banco sono solo le voci e le indiscrezioni che, è il caso di dirlo, spesso volano davvero alto. BALOTELLI, LAMELA, MATRI, XABI ALONSO, NAINGGOLAN, PASTORE, BORRIELLO solo alcuni dei nomi che infiammano le fantasie dei tifosi ma tra il dire e il fare c’è sempre di mezzo il…portafoglio che li renderà per la maggior parte e probabilmente solo oggetti del desiderio. Quelli con maggiore possibilità di fare le valigie sono il l’ex romanista (su cui c’è il pressing dell’Inter), l’attaccante giallorosso (oggetto del desiderio di alcuni club della Premier) e il cagliaritano sul quale si sta scatenando una vera e propria asta (Milan, Juve e Roma su tutte). I rossoneri, che sarebbero sempre in pole con un’offerta di 7 milioni cash più la metà di CRISTANTE, dopo aver già preso RAMI E HONDA non si fermano però a NAINGGOLAN, ma puntano sempre D’AMBROSIO e studiano lo scambio di prestiti KUZMANOVIC-MATRI con l’Inter. Che, a sua volta, cerca una spalla a Palacio, non molla LAMELA e prova a chiedere DE CEGLIE alla Juve, sperando di non veder la trattativa fare la fine di quella estiva per ISLA. Intanto GUARIN strizza l’occhio al Chelsea («Mourinho? È il numero uno») e per lui si potrebbe profilare uno scambio con Juan MATA, che potrebbe tornare assai utile a Walter Mazzarri là davanti. Sempre superattivo il Napoli che tratta diversi giocatori per cercare di ricucire la distanza con la Juve in campionato e avere chance in Europa League: GONALONS, AGGER, ANTONELLI, SKRTEL, N’KOLOU i nomi sul taccuino di Bigon destinati a rafforzare difesa e centrocampo. De Laurentiis avrebbe invece mollato la presa su ASTORI (Cagliari) per il quale potrebbe profilarsi un futuro in Premier (Southampton). Oggi Edy REJA ha diretto il suo allenamento da neoallenatore della Lazio ed ora ragionerà con Lotito sulla campagna di rafforzamento invernale: c’è innanzitutto da trovare una spalla a KLOSE (anche in vista della sua possibile uscita a giugno) e i nomi che circolano sono quelli di MATRI, DENIS E QUAGLIARELLA (con LULIC possibile pedina di scambio con i bianconeri), poi un difensore che sostituisca l’uscente DIAS e qui il nome più gettonato è quello di Paolo CANNAVARO, vecchio pupillo di Reja al Napoli. Sull’altra sponda del Tevere non meno attiva la Roma con Sabatini che lavora sottotraccia per dare a Garcia quello che cerca: un centrocampista di peso (NAINGGOLAN, PAROLO, CAPOUÈ, SANDRO) e un esterno sinistro (GHOULAM, CORCHIA, BUTTNER, ma intanto pare abbia chiuso per il 17enne brasiliano ABNER), ma non è escluso che il ds possa anche mettere a segno un colpetto là davanti nel caso di uscita contemporanea di BORRIELLO (West Ham o Tottenham), MARQUINHO (Genoa, Inter) e CAPRARI. Il sogno resta sempre PASTORE («so che Sabatini lo stima e noi vogliamo bene a lui», le parole del procuratore) ma più in chiave estiva. la buona notizia per i tifosi giallorossi sembra però l’imminente rinnovo di Miralem PJANIC su cui hanno messo gli occhi le big d’Europa. Fiorentina e Udinese potrebbero approfittare della finestra invernale per definire la comproprietà di CUADRADO (che diventerebbe tutto viola), mentre MUDINGAYI (Inter) potrebbe tornare a dare una mano Bologna e il Sassuolo tenta BELFODIL o ZAPATA). Parma e MESBAH verso l’addio. All’estero si torna a parlare di un accordo LEWANDOWSKI-Bayern Monaco, che aveva tenuto banco la scorsa estate e di XABI ALONSO, con i media spagnoli che parlano di riavvicinamento tra il giocatore (in scadenza di contratto a giugno) e il Real Madrid, e quello inglesi che invece ipotizzano per lui un futuro a Stamford Bridge col suo mentore, Josè Mourinho. Intanto, Alberto Zaccheroni fa proseliti in Giappone: l’ex allenatore del Cagliari, Massimo FICCADENTI, è il nuovo tecnico del Tokyo.

Ti potrebbero interessare anche:

Milan, Suso: “Felice di essere qui, ho voglia di giocare”
Juve, tanti infortuni. Allegri cambia ancora
Milan, rottura con Donnarumma
CR7 STECCA MA LA JUVE VA, LAZIO DEVE ARRENDERSI
Chievo chiama Ventura dopo l'esonero di D'Anna. L'ex ct riparte da Verona
Gomez: "Ilicic ha avuto il Covid ed è caduto in depressione"



wordpress stat