| categoria: esteri

AFGHANISTAN/ Respinto rapporto USA sul pericolo talebani

L’Afghanistan ha respinto oggi le conclusioni di un rapporto realizzato con il contributo di vari organismi di intelligence americani, pubblicato di recente dal Washington Post, secondo cui esiste il rischio che i talebani vanifichino entro il 2017 i progressi fatti sul terreno negli ultimi tre anni. Lo riferisce l’agenzia di stampa Pajhwok. In particolare il portavoce del presidente Hamid Karzai, Aimal Faizi, ha definito «infondate» le considerazioni fatte sulla situazione afghana dai servizi di informazione degli Usa o di altri Paesi. Secondo il rapporto pubblicato dal giornale americano, «c’è il rischio di una forte progressione dei talebani nei prossimi anni, anche in presenza di un eventuale contingente militare americano». Ma comunque, si sostiene, l’Afghanistan potrebbe scivolare nel caos se non firmerà presto con gli Usa l’Accordo bilaterale sulla sicurezza (Bsa) che dovrebbe entrare in vigore dal 2015 per dieci anni. In passato, ha detto Faizi al riguardo, «simili analisi sull’Afghanistan si sono rivelate incorrette. E se anche le considerassimo vere, la sola presenza di basi militari americane non potrebbero prevenire il caos». Per quanto riguarda un ritorno in gioco dei talebani, ha concluso, «questo sarà possibile solo con un processo di riconciliazione e non attraverso il trasferimento agli insorti di parti del territorio afghano».

Ti potrebbero interessare anche:

Obama lancia una finanziaria da 4mila miliardi di dollari, stop ad una austerità irragionevole
Cuba, Fidel gela Obama: "Non abbiamo bisogno dei regali dell'impero"
Isis rivendica due attentati suicidi in Yemen e Iraq
Hillary riappare: "Non volevo più uscire di casa"
ITALIANO UCCISO DI NOTTE IN UN PARCO A BERLINO
Catalogna, scaduto l'ultimatum: Madrid sospenderà autonomia



wordpress stat