| categoria: esteri, Senza categoria

USA 2016/ Al via la campagna-ombra di Hillary Clinton

In America sembra partito il conto alla rovescia per la candidatura di Hillary Clinton alle presidenziali del 2016. Tutto sembra indicare che non bisognerà aspettare moltissimo per la discesa in campo ufficiale, con l’ex segretario di Stato sempre più impegnata – sottolineano diversi media Usa – in una ‘shadow campaign’, una vera e propria campagna elettorale ombra. Che la candidatura sia nell’aria lo si coglie da diversi segnali. L’ultimo – sottolinea Time – è l’acquisizione da parte di ‘Ready for Hillary’ (il super Pac, l’organo per il finanziamento elettorale che sta preparando il terreno per l’eventuale secondo tentativo della Clinton di conquistare la Casa Bianca) della mailing list in possesso della campagna che sostenne l’ex first lady nel 2008. Si tratta di milioni di indirizzi e-mail e contatti da cui dovrebbe partire la campagna per il 2014. Indirizzi e contatti a cui si aggiungono quelli già acquisiti da altri gruppi, compresa la campagna che nel 2012 ha portato alla seconda vittoria il presidente Barack Obama e la Emily’s List, in possesso della lista di contatti che servirono per le campagne elettorali del marito Bill Clinton. Inoltre – scrive Politico.com – ‘Priorities Usà, il principale super Pac dietro all’ultima campagna di Obama, starebbe studiando il modo per riconvertirsi alla causa di Hillary, coinvolgendo più sostenitori possibile tra coloro che finanziarono l’attuale presidente. Del resto, nonostante l’ex capo della diplomazia Usa non abbia ancora preso una decisione sulla sua candidatura, non è un segreto che ci stia pensando seriamente da tempo, almeno dalla scorsa estate, quando – scrive sempre Politico.com – nella sua casa di Washington si incontrò con un gruppo di fidati consiglieri per valutare assieme a loro i diversi scenari. A partire dai soldi necessari, Stato per Stato, per battere gli avversari sulla strada per la Casa Bianca. La macchina organizzativa ora sembra pronta a mettersi in moto. E a questo punto non rimarrebbe che attendere l’annuncio ufficiale di Hillary. Per molti non sarà prima delle prossime elezioni di metà mandato, il prossimo novembre. Ma comincia a farsi avanti la convinzione che la discesa in campo della Clinton potrebbe avvenire anche prima. E di avversari, sul fronte democratico, al momento non se ne vedono proprio.

Ti potrebbero interessare anche:

Per la prima volta Parigi sarà guidata da una donna
Ucraina, tregua fragile. Mosca denuncia crimini di guerra
Corea del Nord, confermati sei anni di lavori forzati per l'americano
X Factor, Elio guida Over, Fedez i gruppi
Auto sulla folla a Gerusalemme, 11 feriti
Obiettivo Bankitalia



wordpress stat