| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Pronto Soccorso nel caos? La Regione se ne lava le mani. Non hanno rispettato le nostre direttive

«Dalle informazioni avute dalla Centrale operativa del 118 si evince che i problemi registrati in alcuni Pronto Soccorso non sono causati da anomalie negli accessi, ma dal mancato rispetto delle direttive emanate dalla Regione Lazio per evitare sovraffollamenti e disfunzioni nelle strutture come quelli denunciati. Oggi stesso è stato inviato alle aziende inadempienti un sollecito a mettersi in regola per evitare che episodi del genere possano ripetersi». Lo comunica in una nota la Regione Lazio. «Ad oggi hanno presentato un piano, attenendosi alle direttive della Regione, l’Ospedale S. Giovanni, il Policlinico Gemelli, l’Umberto I, l’Aurelia Hospital, il Cristo Re e le Asl di Viterbo, Frosinone e Rieti. Mancano all’appello i piani degli ospedali S. Camillo, S. Filippo Neri, S. Andrea e quelli delle due strutture del Fatebenefratelli. La Roma B a cui fa riferimento il Pertini, l’ospedale che oggi ha presentato maggiori criticità, sta realizzando le misure indicate nella nota regionale, mentre manca all’appello Tor Vergata, che rappresenta l’anello più debole del sistema d’emergenza nel Lazio». E’ la replica della Cabina di regia della sanità laziale al collasso del sistema dell’emergenza a Roma e nel Lazio. A metà dicembre erano state inviate nove direttive a tutti gli interlocutori interessati in Asl e ospedali da applicare dal primo gennaio. A questo si riferisce la nota della Regione. Ma quelle direttive in realtà erano soprattutto raccomandazioni di buon senso, indicazioni operative o -in alcuni punti – ordini complessi da sviluppare nell’arco di mesi e non certo nel giro di qualche settimana. Addebitare alla mancata applicazione delle direttive il caos nei Pronto Soccorso è ingeneroso e fuorviante. Una politica pilatesca che non porta da nessuna parte.

Ti potrebbero interessare anche:

Rischio autismo -40% con assunzione di acido folico in gravidanza
Riprenderanno i lavori del ponticello di via Portuense
Grillo, dopo Gentile ora fuori i quattro indagati del Pd
TERRORISMO/ L'allarme del Tesoro Usa, l'Isis ammazza ricchezze a ritmi "senza precedenti"
Pronto il fondo Ue per l'Africa, resta il nodo dei rimpatri
Ligabue, dopo lo stop il ritorno, è tutto nuovo



wordpress stat