| categoria: editoriale, Il Commento, Senza categoria

Sorpresa, anche la Casta ha un cuore. Ma non quando governa

Sorpresa, anche la Casta ha un cuore. Tutti si sono stretti con grande sincerità, umanità, partecipazione attorno a Pierluigi Bersani e alla sua famiglia. Inondando agenzie e telegiornali di dichiarazioni, messaggi augurali, camerateschi richiami. Si è visto con chiarezza, al di là dei toni e della retorica, che il mondo della politica è veramente vicino all’esponente del Pd, che gli “vuole bene” e che è turbato da quanto è accaduto. E’ una grande compagnia di giro, quella che è solidale davanti a telecamere e microfoni, amici, colleghi e avversari di partito, militanti con pedigree. Commuovono sul serio le lacrime di Brunetta e il turbamento di Cuperlo. E’ stato salvato dalla efficiente sanità italiana, Bersani, e tutti ne siamo fieri e grati. La rapidità dell’intervento, l’efficacia delle cure, la competenza dei medici. Non è il caso di dire che un povero cristo non avrebbe avuto un percorso altrettanto facile e, speriamo, risolutivo. Si deve elevare la qualità del servizio, renderla uguale per tutti. Ma questo è ovvio e scontato. Torniamo alla pietas, al cuore dimostrato dalla Casta, dalla Nomenklatura della politica. Encomiabili. Vorremmo che questo sentire, questo atteggiamento fosse presente quando si tratta di decidere sulla vita quotidiana e futura degli italiani, quando si tratta di gestire stipendi, pensioni, affitti, sfratti, disoccupazione, malattie. Lì dove uno scatto di umanità potrebbe veramente fare la differenza. Che il caso-Bersani apra gli occhi a tutti sulla caducità della vita e sul rischio che ognuno di noi corre appena voltato l’angolo. Vale la pena di essere solidali, e di mettersi in pari con la coscienza.

Ti potrebbero interessare anche:

Berlusconi "elettorale" carica a testa bassa: "Io, candidato contro natura"
In Campidoglio solo acqua di rubinetto
USA/ Con freddo e gelo gravi disagi nei trasporti. Cancellati 2000 voli
Province, enti "svuotati" e organi non eletti dai cittadini. Il ddl torna alla Camera
INTER/ Cambiasso se ne va, ultimo reduce del triplete
Valanga sul Gran Sasso, due morti



wordpress stat