| categoria: In breve, regioni

Tangenti L’Aquila, il sindaco si dimette

Il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, si è dimesso. Lo ha detto in conferenza stampa. Mercoledì 4 persone erano finite ai domiciliari e altrettante, tra cui il vice sindaco Roberto Riga poi dimessosi, risultavano indagate nell’inchiesta “Do ut des” coordinata dalla Procura su presunte tangenti nella ricostruzione post sisma. “Ho riflettuto e ho deciso nell’ interesse della città” ha detto Massimo Cialente, sindaco dimissionario dell’Aquila. “In fondo è stato lo stesso ministro Trigilia a dimettermi – ha proseguito – quando, in un’intervista il 9 gennaio, ha detto ‘il Comune non chieda più soldi’ e, nello stesso giorno, in una riunione con il rettore dell’università aquilana, ha parlato di piano di rilancio dell’ateneo e di piano regolatore della città, senza il sindaco”. Nel corso della lunga conferenza stampa Cialente ha ripercorso le tappe del suo secondo mandato.

Ti potrebbero interessare anche:

Realacci rinuncia alla indennità da presidente di Commissione
Caso Snowden, adesso nel mirino ci sono i giornalisti
PEDOFILIA/Quarantenne adesca ragazzina sul web, arrestato
MILANO/ Assalto all'hotel che ospitò il convegno dell'estrema destra
Lega Araba, l'egiziano Abul-Gheit nuovo segretario generale
Povertà in Italia: i minori i più colpiti.



wordpress stat