| categoria: turismo

Usa, attrazioni a prova di freddo, il gelo non scoraggia i turisti

ANSA > In Viaggio > News > Usa, attrazioni a prova di freddo


Nonostante le temperature siano in ascesa, l’ondata di freddo polare che ha paralizzato il Nord Est degli Stati Uniti non ha smesso di provocare disagi e, purtroppo, vittime. Con un occhio attento ai bollettini meteo e compatibilmente con le raccomandazioni che le autorità rivolgono alla popolazione, i turisti che si trovano nelle città più colpite possono reagire al polar vortex rifugiandosi in musei, teatri, negozi, stadi coperti, spa in hotel e ristorarsi con pause di caffè bollente più lunghe del solito.

Chicago è nota per essere la Città del Vento a stelle e strisce e chi la sceglie per una vacanza in pieno inverno raramente si aspetta qualcosa di diverso da freddo e neve. Difficilmente prevedibile il record eccezionale di gelo polare toccato nei giorni scorsi. L’ufficio di promozione turistica Choose Chicago invita i visitatori a limitare attività all’esterno con il perdurare di queste temperature. Le alternative al chiuso del resto non mancano. A cominciare dallo shopping, prendendo di mira il Magnificent Mile di Michigan Avenue, un complesso di tre centri commerciali con centinaia di negozi da passare al setaccio. Ma non solo: ci sono i negozi di Northbridge, il Water Tower Place e The 900 Shops. Musei è l’altra parola chiave per rifugiarsi dal freddo senza rinunciare a conoscere la città. A un isolato dal Water Tower Place si trova il Museo d’arte contemporanea. Oppure si può trascorrere un’intera giornata all’Istituto d’Arte di Chicago che al momento ospita “Art & Appetite”. Per un ristoro gourmet nell’ala moderna dell’edificio si trova Terzo Piano, ideale sia per mangiare e rilassarsi sia per avere una vista superba del Millennium Park ricoperto di neve. Con il carnet di biglietti del CityPASS si ha accesso anche ad altri musei come quello di Storia naturale, oppure ad attrazioni per tutta la famiglia come lo Shedd Aquarium e l’Adler Planetarium. Il gelo di questi giorni può essere motivo per spostarsi a piedi attraverso il Pedway, una sorta di tunnel pedonale che collega diverse zone del centro. Le giornate di freddo possono essere pure un’ottima scusa per passare senza rimorsi qualche ora nella spa del proprio hotel. Il Langham ne ha appena inaugurata una ma ne sono dotate pure altre strutture a cinque stelle: Four Seasons, Peninsula, Ritz-Carlton, Trump e Waldorf Astoria. I visitatori di sesso maschile che dovessero trovare il relax troppo noioso possono approfittare della pausa delle proprie partner per godersi sport dal vivo allo United Center: il basket con i Chicago Bull e l’hockey sul ghiaccio con i Chicago Blackhawks. Chi non riesce a procurarsi un biglietto all’ultimo momento può provare West End nel West Loop che ha 32 tv al plasma e praticamente fa in modo che si possa guardare la partita da ogni angolo del locale. Sulla stessa strada c’è il Beer Bistro per una birra pre o post match.

New York (www.nycgo.com) è una delle destinazioni preferite dagli italiani tutto l’anno, soprattutto con la magia natalizia dell’inverno. Il vento gelido di stagione è però anche un pericoloso deterrente delle lunghe passeggiate all’aperto necessarie per esplorare una metropoli come questa. Il freddo record di questi giorni impone spostamenti mirati e attività al chiuso. Oltre allo shopping, Broadway è sempre un’inesauribile fonte di idee oltre che uno dei “must” per chiunque si rechi nella Grande Mela. In attesa dalla Broadway Week (la promozione di due biglietti al costo di uno dal 21 gennaio al 6 febbraio), gli spettacoli fra cui scegliere sono tantissimi: da classici come il Re Leone e Chicago a Wicked o Pippin. Appena iniziato (fino al 19 gennaio) è Under the Radar Festival, per gli amanti del teatro indipendente. I musei newyorchesi sono un’altra risorsa sempreverde per fare esperienze interessanti lontano dal gelo. Oltre ai classici MoMa, Met, Guggenheim e Museo di Storia Naturale, tra le mostre in corso ci sono quella su un maestro della moda come Paul Gautier al Brooklyn Museum, l’esposizione dei 25 videogiochi “must-play” al Museum of the Moving Image nel Queens e “Trend-ology” al museo del Fashion Institute of Technology a Manhattan. Per un cocktail o un brandy scaldati dal fuoco di un camino, ecco alcuni bar particolarmente ideali per la stagione invernale: Flatiron Room e Lantern’s Keep.

A Washington le temperature stanno cominciando a risalire. Il sito web dell’ufficio del turismo dedica alle attività al chiuso un’intera sezione: musei al top, con gli Smithsonian tutti aperti e gratuitamente ogni giorno. Decine gli altri, con biglietto d’ingresso, come il Newseum, lo Spy Museum, il Crime Museum, la National Gallery of Art, il National Geographic Museum. Diversi ristoranti della capitale statunitense hanno al proprio interno delle postazioni caminetto, mentre i teatri con spettacoli in scena sono circa un’ottantina.

Ti potrebbero interessare anche:

Sermoneta, c'è la sagra più antica della polenta
Sul litorale abruzzese si condividono gli ombrelloni per risparmiare
Firenze, per capodanno apertura straordinaria delle ville Medicee
In Abruzzo tra musica e teatro torna "Pietre che cantano"
EMILIA ROMAGNA/ Alla scoperta dei giardini, cento eventi dal 15 al 17 maggio
Fai, è il Castello Sammezzano il luogo del cuore più amato



wordpress stat