| categoria: attualità

L’Aquila, il direttore di Confcommercio si barrica in Bankitalia e minaccia di dar fuoco a tutto

Celso Cioni

. Il direttore di Confcommercio L’Aquila, Celso Cioni, si è barricato nella filiale Bankitalia per lanciare “un grido di dolore dei piccoli commercianti di questa martoriata città”. Annuncia l’inizio dello sciopero della fame e della sete e minaccia: “Se saranno forzate le porte del bagno dove sono barricato, ho con me benzina e accendino”.Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri. Cioni si è rifiutato di uscire, ha chiesto “almeno un colloquio telefonico” con il prefetto. “Voglio ottenere – ha detto – qualche iniziativa concreta per uscire da questa situazione. Sono consapevole che rischio l’arresto, ma per un motivo giusto non ho timori. Questa è una giusta causa per migliaia di persone”. Un gesto disperato in una città ancora sconvolta dalle dimissioni, sabato scorso, del sindaco Massimo Cialente dopo l’inchiesta per tangenti nella ricostruzione post sisma che ha coinvolto il vice-sindaco.

Ti potrebbero interessare anche:

Pomigliano: respinto ricorso Fiom, resta la mobilità per 19 lavoratori
Fabrizio Corona, in lacrime, si è costituito a Lisbona
Sit-in di poliziotti sotto l'ufficio della madre di Aldovrandi, dura reprimenda del ministro Cancell...
FRATELLO PENTITO UCCISO: SOLO PROTEZIONE ECONOMICA
Meteo, temporali e venti di bora in arrivo
Mazzette per false revisioni, 7 arresti e oltre 200 indagati



wordpress stat