| categoria: gusto

Vino, il prosecco in Gran Bretagna diventa la bottiglia delle feste

Sul successo del fenomeno Prosecco, nel mondo, ormai non ci sono dubbi. La notizia è, semmai, che in un mercato storico e fondamentale per lo Champagne, come quello della Gran Bretagna, le più celebri delle bollicine italiane si stiano affermando, riferisce il sito Winenews.it, non solo come alternativa più economica e «da tutti i giorni» ai francesi, ma anche come vino da stappare in momenti di festa ed occasioni particolari. A dirlo i dati, riportati da «Decanter» sulle vendite natalizie delle più grandi catene britanniche. Da Sainsbury’s, per esempio, tra il 18 ed il 31 dicembre 2013, le vendite di Prosecco sono cresciute del 41% sullo stesso periodo del 2012. Ma non solo: la vendita di magnum a marchio Sainsbury’s, hanno registrato un +291%, pur partendo da numeri bassi in assoluto. Da Tesco, le vendite di Prosecco a marchio «Plaza Prosecco», la marca commerciale della catena, sono cresciute del 200%, e quelle delle etichette più pregiate sono addirittura triplicate. Questo, ovviamente, non vuol dire che nei calici inglesi lo Champagne sia diventato una rarità, anzi, «si è venduto molto bene a livello di alta gamma», dice a «Decanter» il Steve Lewis, chief executive di Majestic Wine, una delle più importanti catene specializzate in vino, «ma è innegabile – aggiunge – che nell’entry level i consumatori si stanno spostando su altri tipi di spumante». E, in questo senso, il Prosecco sembra farla da padrone.

Ti potrebbero interessare anche:

Nuoro, il polo del torrone chiede aiuto
Nutella ha 50 anni e ora affranchera' anche le lettere
Antichi sapori tra Silone e Mazzarino
La stagione dei funghi anticipata grazie alle piogge
Al via il Cous Cous Fest a San Vito lo Capo
In Umbria nasce la "salsiccia del benessere"



wordpress stat