| categoria: sanità Lazio

SAN CAMILLO/M5S: reparto emergenza sottodimensionato del 50%

«Un pronto soccorso dagli spazi inadatti e angusti, perché ubicato laddove erano inizialmente previste le lavanderie, tra l’altro sottoterra. Il reparto delle emergenze, in particolare è sottodimensionato del 50% rispetto le richieste d’accesso: pensato per 20 pazienti oggi ne ospitava 35», è quanto riferisce la delegazione di eletti del Movimento 5 Stelle, che oggi, nell’ambito di una serie di sopralluoghi negli ospedali laziali, ha visitato anche l’ospedale San Camillo Forlanini. «All’accettazione – dichiarano all’Ansa il consigliere regionale Gianluca Perilli e i deputati Luca Frusone e Massimo Baroni – non abbiamo trovato nessun operatore disponibile per oltre un quarto d’ora, in compenso c’erano molte persone che lamentavano mancanza di informazioni sui loro famigliari, in un caso per ben 36 ore». Il risultato è il sovraffollamento venuto alla luce nei giorni scorsi, apparso meno evidente nella visita odierna, ma comunque tale da creare disagi. «Abbiamo momenti di picco, specie il lunedì, e buona parte dei nostri accessi, sono dovuti alla recente chiusura di presidi vicini ma anche al surplus di lavoro dovuto a case di cura private che non sono in grado spesso di provvedere alla presa in carico persino di casi poco complessi e li dirottano qui», denuncia Emanuele Guglielmelli, Primario del Pronto Soccorso del San Camillo. «Manca il personale adeguato» anche solo per «spostare e prendersi cura delle persone», ha spiegato il direttore generale dell’ospedale Aldo Morrone (appena sostituito nell’incarico dalla Giunta Zingaretti) ai portavoce M5S. «Negli ultimi anni – ha aggiunto – abbiamo avuto circa 7500 pensionamenti senza reintegro».

Ti potrebbero interessare anche:

La Asl di Frosinone al commissario Palumbo: da noi bilancio virtuoso
La congiura del silenzio che opprime il Raphael
L'opposizione all'attacco: stanno mettendo in ginocchio il Goretti
L’INTERVISTA/" Lo Spallanzani accelera e vi spiego come"
Colleferro, in arrivo importanti lavori al Pronto soccorso ed in altri reparti
ASL ROMA 4/ "L'infermiere di famiglia e di comunità, dal progetto alla realizzazione"



wordpress stat