| categoria: Dall'interno

Strage del bus in Irpinia, l’esame sull’impianto frenante rivela che il mezzo era fuori controllo

L’impianto frenante del pullman caduto dal viadotto Acqualonga dell’autostrada A16 il 28 luglio scorso era fuori uso. È quanto sarebbe emerso dall’esame compiuto questa mattina sull’impianto frenante del bus montato su un mezzo con le stesse caratteristiche. Secondo una ricostruzione di quanto avvenne quella notte, l’incidente nel quale persero la vita 40 persone partì dalla rottura dell’impianto di trasmissione mentre il mezzo transitava sulla discesa all’altezza del comune di Monteforte Irpino. La rottura dell’impianto di trasmissione determinò la rottura dell’impianto frenante, ma la valvola di sicurezza che avrebbe dovuto permettere un numero limitato di frenate all’autista non funzionò. Il mezzo era quindi incontrollabile e precipitò dal viadotto. L’esame è stato compiuto dai periti nominati dalla Procura di Avellino.

Ti potrebbero interessare anche:

TORINO/Spese pazze nei quartieri, inchiesta su rimborsi e gettoni
Cagliari, coppia massacrata in casa a bastonate: bloccato il figlio in fuga
Un TecnoPolo per la medicina di precisione in Puglia
Fusione, il Lazio ospiterà macchina sperimentale Dtt
Venezia:in 500 sotto pioggia contro il Mose
Sedicenne morta a Montefiascone, avviso di garanzia a medico del Belcolle



wordpress stat