| categoria: Dall'interno

RAGUSA/Estorsioni a parroci: sacerdoti hanno accordato il perdono

I fratelli Sciortino

Sono Orazio e Giuseppe Sciortino, di 34 e 32 anni, i due fratelli arrestati dai carabinieri del comando provinciale di Ragusa con l’accusa di avere ‘taglieggiato’ i preti di 14 parrocchie di Vittoria. I sacerdoti, vittime dei due uomini, hanno accordato loro il ‘perdonò per quanto subìto. Uno dei parroci era stato colpito con uno sputo in volto e poi schiaffeggiato davanti ai fedeli perchè la somma ottenuta non era quella richiesta e uno schiaffo, a un altro è stato impedito di andare a dire messa, obbligandolo a rimanere nella sagrestia. In alcuni casi i fratelli Sciortino si sarebbero impossessati di telefoni cellulari e di generi di prima necessità destinati alla Caritas e ai poveri del paese. Nel settembre 2013 uno dei sacerdoti ha trovato la propria auto rigata con un cacciavite su tutti i lati e con specchietti retrovisori laterali, i tergicristalli e l’antenna rotti. Diversi altri parroci sono stati aggrediti e colpiti a calci e pugni davanti alla chiesa o in canonica. Nei loro confronti i carabinieri di Vittoria, nell’ambito dell’operazione denominata ‘Brothers’, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Ragusa, Giovanni Giampiccolo, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica, Gaetano Scollo.

Ti potrebbero interessare anche:

CAMPANIA/ Sistema-rifiuti, Capacchione (PD): 'Oggi passo avanti verso la verità'
BARI/ Rapina a portavalori, commando attacca in stile militare
Il karahiri di Di Pangrazio, De Angelis nuovo sindaco
MIGRANTI/ Cargo danese con 110 al largo di Pozzallo. In attesa di autorizzazione
Bari, epidemia di morbillo nell'ospedale pediatrico: 8 bimbi contagiati
'NDRANGHETA: GALATI, TRA CAMBI DI PARTITO E INCHIESTE



wordpress stat