| categoria: sport

CALCIO/Comincia l’era Seedorf, al via la rincorsa del Milan

Il Milan con Clarence Seedorf torna a vincere e a fare punti in campionato. La sfida contro il Verona carica l’ambiente anche se il gioco deve ancora migliorare. Il lavoro di Seedorf è appena all’inizio, eppure qualche timido segnale già si vede. L’olandese migliora il possesso palla, vuole sfruttare la vocazione offensiva della squadra, si affida a Balotelli, l’uomo che può fare la differenza. Il Milan è in corsa per la coppa Italia e deve affrontare la Champions League, inoltre non è lontanissimo dalla zona Europa League: Seedorf deve provare a rimettere in piedi una stagione difficilissima, sfortunata sul fronte dei risultati e complicata su quello societario. Mercoledì impegno casalingo contro una Udinese sempre più in crisi, obiettivo avanzare in coppa Italia. Difficile intervenire sul mercato, la squadra è stata rafforzata con Rami e Honda che ancora non è perfettamente inserito nel gruppo ed è consapevole di dover migliorare. Pesano le assenze di Pazzini ed El Shaarawy ma il clima è buono come conferma Silvestre a Milan Channel: «È stata una vittoria molto importante, ci siamo difesi bene e abbiamo creato tante palle gol. È stato un successo meritato. Purtroppo Bonera ha avuto un piccolo problema, speriamo non sia nulla di grave, io mi sono fatto trovare pronto. In questi ultimi mesi ho avuto qualche infortunio, ma io voglio rendermi utile tutte le volte in cui vengo chiamato in causa». Seedorf? «Ha portato grande entusiasmo, il mister – risponde – conosce bene l’ambiente Milan e il calcio italiano e sicuramente ci darà una grande mano e dimostrerà di essere un grande allenatore. Già ieri si è visto qualcosa di nuovo, ma ci vorrà del tempo per capire quali sono le sue indicazioni. Udinese? Ci teniamo tanto alla Coppa Italia, loro sono un’avversaria tosta, ma noi vogliamo passare il turno. Poi ci sarà il Cagliari, vogliamo i tre punti per tornare a vincere anche in trasferta dopo un pò troppo tempo. Però prima pensiamo all’Udinese, perchè la Coppa Italia è un nostro obiettivo». Il Milan di Seedorf è appena un abbozzo, la sua personalità è da costruire, una vittoria ottenuta grazie a un rigore non basta anche perchè l’olandese è appena arrivato: si capirà qualcosa in più già mercoledì contro l’Udinese e nella prossima di campionato contro il Cagliari.(ANSA). SN

Ti potrebbero interessare anche:

La Roma ci ricasca e impatta all'Olimpico con la cenerentola Pescara
Mazzarri, 'esorcizzata psicosi, Inter cresce'
F1/Gp Belgio, Bottas precede Ricciardo e Rosberg in terze libere
Vertice a Londra, Garcia resta in bilico. Sarri: «Sono stato contattato dalla Roma»
Roma a un passo da El Shaarawy. Ore decisive
FIORENTINA ANCORA A ZERO, VOLA LA SAMP



wordpress stat