| categoria: gusto

Made in Italy, Coldiretti: ‘Google alleato contro un giro da 60 miliardi di cibo tarocco’

«Abbiamo trovato un importante alleato internazionale nella lotta al falso Made in Italy alimentare che nel mondo fattura oltre 60 miliardi di euro, quasi il doppio del valore delle nostre esportazioni agroalimentari». È quanto ha affermato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel commentare il progetto «Made in Italy: eccellenze in digitale» realizzato da Google che coinvolge anche i 259 prodotti alimentari italiani riconosciuti dall’Unione Europea come denominazioni di origine (Dop/Igp) e le 2 3 Specialità Tradizionali Garantite (Stg). «Un segnale positivo – sottolinea Moncalvo – in vista dell’Expo che deve rappresentare l’occasione per fare conoscere la vera identità del prodotto italiano all’estero dove il nemico maggiore – sostiene la Coldiretti – sono le imitazioni low cost con il cosiddetto ‘Italian sounding’ che colpisce i prodotti più rappresentativi dell’identità alimentare nazionale». L’agropirateria internazionale utilizza impropriamente parole, colori, località, immagini, denominazioni e ricette che si richiamano all’Italia per prodotti taroccati che non hanno nulla a che fare con la realtà nazionale e frena le potenzialità del nostro export che nel 2013 ha raggiunto la cifra record di 33 miliardi di euro. «Sul piano internazionale questo fenomeno – conclude la Coldiretti – va combattuto con l’informazione ma va anche cercando un accordo sul commercio internazionale nel Wto e facendo chiarezza a livello nazionale ed europeo dove occorre estendere a tutti i prodotti l’obbligo di indicare in etichetta l’origine dei prodotti alimentari».

Ti potrebbero interessare anche:

Al via in tutta Italia la 'Settimana nazionale della birra artigianale'
QUISIGEP/ Un "marchio" per le gelaterie italiane all'estero
Vinitaly: grande distribuzione in fiera svela scaffali 3.0
Piano di rilancio dell'antico Sesamo di Ispica
Torna "Taste of Roma",avvicina alta cucina a grande pubblico
Mandorle al top acquisti superfood, è boom zenzero e curcuma



wordpress stat