| categoria: sanità

SANITA’/Lorenzin, incontri ogni settimana, patto salute entro febbraio

Il nuovo Patto per la salute sarà pronto «entro febbraio». Lo ha assicurato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in audizione in commissione Affari sociali alla Camera, spiegando che si è conclusa la «fase consultiva di lavoro delle dieci commissioni messe in campo dalla Conferenza Stato-Regioni» e che dopo l’incontro politico della scorsa settimana con le otto Regioni si è stabilito un «timing di incontri, due volte a settimana, di qui a San Valentino, sui 10 capitoli. Capitolo per capitolo si andrà avanti a oltranza fino a che si chiude». Le Regioni, ha ricordato «hanno finalmente l’opportunità di fare pianificazione a budget certo fino al 2017» che è di «109,902 miliardi per il 2014, 113,452 per il 2015, 117,563 per il 2016 e 122 per il 2017». Nel Patto, ha garantito, «a Titolo V invariato ci saranno elementi autovincolanti per le Regioni, con impegni e tempistica precisa, ci sarà un nuovo modello per i piani di rientro, dando più forza all’intervento del ministero della Salute, con delle ‘task forcè che interverranno direttamente nelle aziende ai primi segali di allarme e in tempi circoscritti» e si affronterà anche il problema della governance, non con interventi normativi ma puntando «sulla formazione e la selezione del management». In via di soluzione, ha assicurato, anche la ristrutturazione della rete ospedaliera, dopo che il decreto con i nuovi standard «è stato bloccato in Conferenza» per diversi mesi. Nel Patto si dovranno anche «rivedere i Lea».

Ti potrebbero interessare anche:

In tre anni tagliati ai fondi del Ministero della salute 222 milioni
Sicilia, da Commissione Ars via libera a uso staminali
Vendola inaugura un servizio di odontoiatria sociale
Le pagelle della sanità, la Toscana supera l'Emilia, precipita la Lombardia
Emergenza smog, decalogo dall'Istituto Superiore di Sanità
In attesa di un letto da quattro giorni muore all'ospedale di Isernia



wordpress stat