| categoria: Roma e Lazio, spettacoli & gossip

Si chiude il sipario al Teatro Eliseo di Roma, i locali finiscono sotto sfratto

«Il sipario si chiude. Il 28 febbraio verrà eseguito lo sfratto dai locali di via Nazionale dei gestori del Teatro Eliseo e del Piccolo Eliseo. La Nuova Teatro Eliseo spa, amministrata dall’ingegnere Vincenzo Monaci (ex membro dell’Agcom in quota Rifondazione comunista), risulta infatti essere morosa per circa 640 mila euro nei confronti della Eliseo Immobiliare srl, proprietaria degli immobili dove hanno sede i due teatri». «Il contratto di locazione – prosegue la nota – è stato stipulato il 22 maggio 2005, con decorrenza dal primo gennaio 2005 al 31 dicembre 2011, e poi è stato rinnovato per altri 6 anni alle stesse condizioni. A fronte di un canone annuo pari a 382 mila euro, venivano date in affitto alla società della famiglia Monaci la porzione immobiliare con ingresso da via Nazionale 183/e e da via della Consulta 4, dove ha sede il Teatro Eliseo, la porzione immobiliare con ingresso in via Nazionale 183/a, dove ha sede il Piccolo Eliseo Patroni Griffi, e un locale tecnico al piano coperture in comune tra i due teatri. Il debito accumulato ammontava a 774.360 euro, più oneri accessori: in pratica, l’arretrato di due anni. Il 14 novembre scorso sono stati pagati 263 mila euro, parte del debito, ma la Eliseo Immobiliare srl ha comunque deciso di citare in giudizio la famiglia Monaci, chiedendone lo sfratto per morosità. La prima udienza si è tenuta il 19 dicembre davanti alla sesta sezione civile del Tribunale di Roma. È stato accertato che la somma ancora da pagare ammonta a 573.408 euro e il 27 dicembre è stata emessa l’ordinanza di convalida dello sfratto, con esecuzione il 28 febbraio. Se la società proprietaria degli immobili darà esecuzione al provvedimento del giudice, l’ufficiale giudiziario, fra poco più di un mese, busserà al portone di via Nazionale e la stagione teatrale sarà costretta a subire uno stop clamoroso. Sempre in quella data verrà eseguito anche lo sfratto dall’appartamento di via della Consulta 1, dove si trovano gli uffici della Nuova Teatro Eliseo spa. In questo caso l’arretrato dell’affitto è pari a circa 66 mila euro».

LA RETTIFICA DEL 23/01/2014

Ti potrebbero interessare anche:

Perde il lavoro e si da fuoco in un parcheggio a Casal del Marmo. E' grave
L'Infernetto scende in piazza: «No agli immigrati di Tor Sapienza»
Controlli al campo rom, vigili circondati. In 50 per nascondere carico di rame e ferro
CAPODANNO/ L'Atac sigla l'accordo con i macchinisti per prolungare l'orario
"CARI CITTADINI OCCUPANTI ABUSIVI"
MALAGROTTA, COSTA: CASO DA DASPO AMBIENTALE, LO SEGUIRÒ CON ATTENZIONE



wordpress stat