| categoria: turismo

In Islanda l’inverno splende

Nella capitale islandese, Reykjavik, dal 6 al 15 febbraio c’è il festival delle Winter Lights: terme naturali aperte fino a mezzanotte, installazioni luminose, eventi culturali di ogni tipo. Una buona idea per chi ha scelto di posticipare le vacanze invernali o per chi è a corto di idee per San Valentino. Il festival nasce come antidoto di luce alle giornate cortissime di questa stagione, una gemma nell’oscurità. Il pezzo forte della kermesse saranno le decine di installazioni luminose in città, sponsorizzate da Kultur Kontakt Nord (fondo nordico d’arte e cultura). Opere di luce frutto della creatività di artisti danesi, francesi, norvegesi, islandesi, britannici e della Groenlandia. La giornata di apertura sarà tenuta a battezzo dal concerto “Denver Calling Reykjavík”, con musicisti statunitensi e islandesi. Le installazioni luminose saranno affiancate da una programmazione di spettacoli ed eventi che punta a richiamare turisti di ogni fascia d’età. Il 6 febbraio c’è la Notte dei musei, con aperture straordinarie e gratuite fino a mezzanotte di circa 40 fra locali espositivi e musei. L’8 febbraio sarà la giornata internazionale del bambino, mentre il 10 comincia la quattro giorni di sculture di neve con artisti provenienti dalla cittadina statunitense di Breckenridge, Colorado, che ha avviato questa tradizione tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta. Il 15, giornata conclusiva, torna per il secondo anno consecutivo la Pool Night, ovvero un’intera notte da trascorrere “ammollo” alle terme. Per l’occasione apriranno a tutti gratuitamente – dalle otto di sera a mezzanotte – le piscine di Laugardalslaug, Sundhöll e Grafarvogslaug. Si potrà nuotare, rilassarsi, ma anche ascoltare musica. Una proposta da trasformare in occasione romantica insieme al proprio “lui” o alla propria “lei”.

Ti potrebbero interessare anche:

Grecia: societa Usa investe 23 milioni sull'Isola di Corfù
Pontino, un'estate da brivido. Prenotazioni in calo, mercato immobiliare a picco
L'Italia meta preferita per i cinesi. Russi in aumento
Capri tra le più care al mondo? E' polemica
BORGHI D'ITALIA: tra turismo e investimento immobiliare nel mattone
Turismo sostenibile per il parco dei Simbruini



wordpress stat