| categoria: Dall'interno, esteri

MARO’/ Il ministero degli interni indiano avrebbe ignorato un determinante parere legale

Il ministero indiano degli Interni avrebbe «ignorato un determinante parere legale» relativa alle modalità del processo a carico dei marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Lo scrive oggi The Times of India a proposito della controversa applicazione di una legge antiterrorismo (Sua Act) che prevede la pena di morte nei casi di omicidio. In un articolo firmato da Deeptiman Tiwari, emerge che gli esperti indiani sono al lavoro per trovare una soluzione da presentare alla Corte Suprema entro il termine del 3 febbraio come stabilito nell’udienza di lunedì scorso. La polizia Nia, scrive, «poteva trattare il caso in base agli articoli del Codice penale indiano» anche se non è previsto nel suo atto costitutivo. Citando fonti anonime, aggiunge poi «che ciò è possibile in quanto la vicenda dei militari italiani è un caso speciale affidato direttamente dalla Corte Suprema alla polizia». Il giornale quindi ipotizza che il ministero degli Interni «potrebbe ritirare l’autorizzazione all’uso del Sua Act» (finora non confermata da nessuna fonte ufficiale)« oppure »trovare una scappatoia giuridica per evitare questo tipo di accuse«. »In entrambi i casi – spiega – il ministero degli Interni rimedia una brutta figuraccia«. L’articolo conferma poi che »il ministero degli Esteri è infuriato« per il presunto via libera degli Interni all’applicazione del Sua Act. Tuttavia, va ricordato, che il ricorso da parte della Nia all’articolo 302 del Codice penale indiano (omicidio), anche se fosse possibile come scrive The Times of India, potrebbe però essere impugnato dalla difesa italiana in quanto l’incidente del 15 febbraio 2012 è avvenuto al di fuori delle acque territoriali indiane.

Ti potrebbero interessare anche:

CLEVELAND/1 - Orrore senza fine ma per ora un solo colpevole certo
Benedetto XVI, la mia rinuncia è valida. No a speculazioni
VATICANO/ Visita lampo del Papa a Tirana
Isis, lascia il generale Allen, frustrato dall'atteggiamento della Casa Bianca?
GERMANIA/ Frauke Petry, la "Ossi" che trionfa oggi
Stress da rientro, prevenire è meglio che curare. 5 consigli utili



wordpress stat