| categoria: Dall'interno

Papa: un pensiero a Cocò

“Voglio rivolgere – ha detto il Papa all’Angelus – un pensiero a Cocò Campolongo, che a tre anni è stato bruciato in macchina a Cassano allo Jonio, questo accanimento su un bambino così piccolo sembra non avere precedenti nella storia della criminalità”. Il Papa ha introdotto la preghiera per il bimbo di tre anni bruciato a Cassano osservando che “qui ci sono oggi tanti bambini, – ha detto – ed è davanti a loro che voglio rivolgere un pensiero a Cocò Campolongo”. La piazza era effettivamente gremita di bimbi per la Carovana della pace dell’Azione cattolica. “Preghiamo con Cocò, che di sicuro ora è in cielo con Gesù – ha proseguito il Papa all’Angelus – per le persone che hanno fatto questo reato, perché si pentano e si convertano al Signore”. “Ed ora questi due bravi ragazzi – ha detto il Papa al momento del lancio delle colombe per la carovana della pace dell’Azione cattolica – lanceranno le colombe simbolo di pace, in basso, – ha raccomandato, probabilmente per evitare che, come a volte è capitato negli anni passati, i volatili rientrassero dalla finestra anziché volare in piazza – vai, vai”. Il bimbo e la bimba a fianco del Papa al davanzale hanno lanciato le colombe e il Papa ha augurato a tutti, “buona domenica e buon pranzo”, prima di ritirarsi, scherzando e ridendo con i ragazzi. Prima il Papa aveva rivolto anche un pensiero ai malati di lebbra e quanti nel mondo festeggiano oggi il Capodanno lunare. La Carovana quest’anno ha raccolto fondi per iniziative in favore di Haiti.

Ti potrebbero interessare anche:

Papa Francesco prende il microfono del Tg5 e dialoga con i fedeli (Video)
Violentata a scuola, arrestati quattro compagni
Abruzzo, denim valley. 5000 pantaloni per raccontare la storia dei jeans
Pilota militare Usa sparito da una settimana: giallo nella base aerea di Aviano
Mafia: revocata destituzione Contrada
Biobuste, il ministero della Salute: "Sì al sacchetto da casa, ma solo se nuovo"



wordpress stat