| categoria: esteri

HOLLANDE/ La verità di Valèrie, il potere ci ha separati

Tutta colpa del potere: ne è convinta l’ex premiere dame di Francia, Valerie Trierweiler, che, per la prima volta dopo gli scatti rubati di Closer sulla love story clandestina tra Francois Hollande e l’attrice Julie Gayet, rivela ad alcuni giornalisti la sua «verità» sulla fine della relazione con il presidente. Mentre l’edizione online del giornale tedesco Bild rivela nuove indiscrezioni sulla liaison segreta: secondo l’entourage dell’attrice, nel maggio scorso la Gayet avrebbe perso al quarto mese di gravidanza un bambino concepito con Hollande. «Il potere ha distrutto la nostra relazione, se Francois non fosse diventato presidente forse saremmo ancora insieme – ha detto Valerie a margine del suo viaggio a scopo umanitario in India -. Non l’ho spinto io a diventare presidente. Non ho mai sognato di entrare all’Eliseo». È provata ma serena, Valerie: nelle ultime settimane c’è stato lo shock delle foto rubate, il conseguente ricovero in ospedale, l’annuncio ufficiale della separazione sabato scorso con una telefonata di Hollande alla France Presse per mettere fine alla loro «vita in comune». Con Francois, ha proseguito l’ex premiere dame, siamo rimasti «in buoni rapporti», «non siamo in guerra, continuiamo a telefonarci». Certo, ha aggiunto, «la mia separazione è stata una rottura, non un licenziamento. Non c’è stato preavviso». In futuro la Trierweiler tornerà a fare la giornalista (dopo l’Eliseo aveva rinunciato alla conduzione di un programma tv ma aveva mantenuto il suo posto a Paris Match) e soprattutto continuerà il suo impegno per le cause umanitarie, ma sicuramente eviterà la politica. «Sono vaccinata – ha ammesso – ho visto troppi tradimenti e ipocrisie». E ha concluso: «Per ora mi prendo un pò di riposo e di tempo per riflettere». Mentre Hollande, di ritorno dalla sua visita in Turchia, viene descritto dal quotidiano Le Monde «più gioviale che mai». E pare che durante un pranzo di gala ad Ankara, abbia anche lanciato sorrisi d’intesa a i suoi ministri, mentre una cantante intonava «Je ne regrette rien», la celebre canzone di Edith Piaf. Intanto impazzano su internet le rivelazioni di Bild che titola il «dramma» dell’amante di Hollande. Citando fonti dell’entourage della Gayet, il giornale sostiene che nel maggio scorso l’attrice avrebbe perso al quarto mese di gravidanza un bambino concepito col presidente. Poco dopo la bella Julie sarebbe sfilata «raggiante» sul tappeto rosso del Festival di Cannes, dove era presente anche Valerie in veste di premiere dame. «Julie aveva sempre le lacrime agli occhi, i sorrisi per le telecamere erano finti», scrive il tabloid citando ambienti vicini all’attrice. E ancora: «La Gayet sperava tanto che Hollande, dopo il triste evento, chiudesse finalmente con Valerie». Ma così non fu e i due sarebbero andati in crisi. «Ma il presidente – scrive ancora Bild – riuscì a luglio a mettere a posto le cose: mandò la first lady in vacanza in Grecia e lui trascorse un paio di giorni con l’amante nel pittoresco villaggio di Tulle, il feudo elettorale di Hollande».

Ti potrebbero interessare anche:

Los Angeles, video mostra polizia uccidere homeless a colpi d'arma da fuoco
Ucraina, nuovo colloquio Hollande-Merkel-Putin-Poroshenko
Libia, bombardato l'aeroporto di Tripoli, la "liberazione" è vicina
Legge anti-burka in vigore nel Canton Ticino
Nbc "La Casa Bianca teme attacco hacker russo contro l'Election Day"
Afghanistan, kamikaze contro agenzia di stampa a Kabul: almeno 40 morti



wordpress stat