| categoria: sport

CALCIO/ Prandelli: ‘Balotelli è un ragazzo buono, imparerà ma serve tanto amore’

”Balotelli imparerà, servirà tanto amore. E’ un ragazzo a cui diamo molto e per il quale il Milan è importante”. Il ct azzurro Cesare Prandelli risponde così a una domanda sull’attaccante del Milan, che domenica è tornato a far parlare di sé non solo per il gol vittoria contro il Cagliari ma anche per il suo gesto volgare rivolto ai tifosi sardi. ”Credo che Seedorf abbia usato le parole giuste con Balotelli, sono convinto che con il suo aiuto possiamo tirare fuori quel che di buono ha dentro”, dice Prandelli, premiato a Milano con ‘L’Altropallone’. ”Balotelli è molto vincolato alle sue emozioni, ha queste reazioni ma è un ragazzo profondamente buono. Non so se con lui ci vorrà tanta pazienza, ma sicuramente tanto amore perché è un ragazzo a cui teniamo molto. Non impara mai? Imparerà, imparerà…”, risponde il tecnico di Orzinuovi, prima di elogiare il neo allenatore rossonero Seedorf: ”E’ una persona che porta entusiasmo. Ha capacità da comunicatore ed è un leader. Non è mai stato banale da giocatore e non lo sarà da allenatore, farà una grande carriera”. Quanto ai Mondiali in Brasile, ”Giampaolo Pazzini è un giocatore che seguiamo. Mi auguro di recuperare Giuseppe Rossi”. Pazzini è stato decisivo domenica nella vittoria del Milan a Cagliari, Rossi è fermo dopo il brutto infortunio al ginocchio. ”Faremo riflessioni di carattere fisico”, spiega Prandelli, che domenica è stato prima a Livorno per vedere all’opera Berardi del Sassuolo e in serata ha assistito a Fiorentina-Genoa al Franchi. ”Pazzini è uno di quei giocatori che seguiamo. Mi auguro di recuperare Rossi perché è un giocatore unico per caratteristiche nel suo ruolo”, aggiunge il ct dopo aver ritirato a Milano il premio ‘L’altropallone’. In vista dei Mondiali ci sarà anche da valutare il comportamento di Osvaldo, sospeso per due settimane dal Southampton dopo una rissa con un compagno di squadra. ”Il codice etico interviene se non lo fa il club e mi sembra che in questo caso sia avvenuto”, precisa Prandelli escludendo ulteriori sanzioni per l’ex romanista. Il tecnico di Orzinuovi parla anche del suo futuro dopo i Mondiali. ”Non è un segreto che vorrei tornare ad allenare in un club, però ho grande rispetto per la Nazionale e avremo modo di parlarne. Prima dell’inizio del Mondiale sarà tutto chiarito”, spiega. Nella ‘Giornata della memoria’, il ct ricorda la visita della Nazionale ai campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau in occasione degli Europei di Polonia e Ucraina: ”Mi è sembrato normale proporre una giornata così, credo che la Nazionale debba farsi notare anche su altri campi”.

Ti potrebbero interessare anche:

EUROPEI SCHERMA/ Oro per le fiorettiste azzurre, battuta la Francia
Tentazioni Garcia, Psg e Barca o fedeltà alla Roma?
Lazio, Fiorentina e Napoli: tutti i match di Europa League
MOTO/ Valencia, Valentino Rossi cade, Lorenzo conquista la pole
Lazio ko e addio rimonta. Pioli, "basta illuderci"
F1/ Gp di Germania: Hamilton trionfa, poi le Red Bull. Ferrari anonime



wordpress stat