| categoria: gusto

Le bollicine dell’allegria, in vista del Carnevale: i consigli dell’Arte dei Vinattieri

Passati Natale, Capodanno e l’Epifania, la ricorrenza più vicina – con il suo portato di festeggiamenti, tradizioni e dolci tipici – è proprio Carnevale. In tipico stile italiano, non si può non ‘bagnare’ adeguatamente l’occasione. Proponiamo quindi – con l’aiuto dell’Arte dei Vinattieri di Roma e del suo presidente Claudio Arcioni – una selezione di spumanti e vini dolci da abbinare a frappe, castagnole, cenci ripieni con crema o ricotta.

Vini dolci vivaci:

Moscato Cantine Volpi ‘Piemonte Doc’: è un vino da dessert a basso grado alcolico (5,5 %), dal profumo fruttato e poco gassato. Di colore giallo paglierino dorato, al naso presenta note floreali accompagnate da sentori di frutta gialla, pesca matura, uva passita. Il profumo dolce si tramuta in un sapore altrettanto dolce, fruttato, quasi mieloso, mitigato dall’anidride carbonica – che evita che diventi stucchevole. Si abbina a frutta e pasticceria secca, ma si adatta a torte e pasticceria fresca.

Moscato d’Asti Gianni Gagliardo ‘Villa M’: a metà strada tra un vino e un succo d’uva (caratterizzato da un grado alcolico molto basso: 5%), Villa M è un prodotto naturale e salutare piacevolmente zuccherino ma ben bilanciato da una grande freschezza. Al naso risulta fruttato, con note di mandorla, melone e frutta con nocciolo matura. Il palato è pizzicato da un perlage molto delicato e da sentori di pera, frutto della passione e mela. Si abbina bene a frutta, pasticceria, budini e formaggi fermentati.

Spumante Dolce Casa Martelletti ‘Harmonya’: Di colore giallo paglierino e dal perlage fine e resistente, lo spumante dolce di Casa Martelletti origina nel cuore dell’Astigiano, su colline esposte al sole a un clima mite. Al naso è fine e persistente. In bocca è dolce, armonioso, corposo. Gradazione alcolica: 13%. Si abbina a dessert e paste secche.

Vendemmie tardive:

‘Calcaia’ Barberani: di colore giallo oro, è ricavato da uve di Grechetto, Trebbiano Procanico e Sauvignon Bianco. Le uve sono aggredite da un particolare tipo di muffa che disidrata gli acini concentrando zuccheri e acidità e donando al Calcaia un sapore unico. Il profumo è elegante e avvolgente, con sentori di miele di acacia, spezie, zafferano. Il sapore è untuoso e suadente, dolce e persistente. Grande vino da meditazione, ma si abbina a formaggi erborinati, di capra o piccanti e alla pasticceria secca.

‘Picolit’ Livio Felluga: il particolare vitigno Picolit è caratterizzato da una parziale fecondazione del fiore, il che determina la crescita di pochissimi acini per ogni grappolo. Vino complesso, di colore oro antico, armonizza sensazioni dolci e acidule, sprigionando un profumo di frutta candita, vaniglia e fiori di campo. Al gusto è morbido, sapido: dona sensazioni aromatiche complesse, sulle quali spiccano zenzero e frutta esotica a polpa gialla. Superbo vino da meditazione. Si abbina a formaggi saportiti, foie gras, pasticceria secca.

‘Muffo’ Sergio Mottura: di colore cristallino, dorato con riflessi ambrati, il Muffo viene vinificato da uve Grechetto tra natale e fine anno e poi fatto fermentare in contenitori di acciaio inox. Al naso è molto intenso, persistente, ampio. Al palato è maturo e armonioso, burroso e con un sentore mielato. E’ un vino da invecchiamento e da meditazione, ottimo con formaggio pecorino maremmano stagionato da servire con miele. Si abbina bene a dolci secchi, crostate e frutta.

‘Sol Dorè’ Provenza: nasce da uve Trebbiano e Chardonnay portate a sovramaturazione fino alla metà di ottobre. Raggiunge una buona gradazione alcolica (12%) mantenendo un alto residuo zuccherino. Di colore dorato luminoso con riflessi di olio d’oliva, all’olfatto si percepiscono sentori di pesca gialla e albicocca, lavanda e ginestra. Al gusto è morbido e perfettamente equilibrato tra l’acido e il sapido: richiami di pera e miele. Si abbina a formaggi erborinati o ultra stagionati a pasta dura, pasticceria secca di frolla e di sfoglia.

Lorenzo Marziali

Da ‘Il Corriere di Roma’ n. 3 2014

Ti potrebbero interessare anche:

Apre a Ramallah il primo ristorante tutto italiano
COLDIRETTI CAMPAGNA AMICA/ Le storie dietro i banchi: 'Altro che etichette, noi ci mettiamo la facci...
A Santa Margherita Ligure nasce il gelato Papa Francesco
Chef "Modena a tavola",stop scaloppine,vincono piatti tipici
'PizzaUp'compie 10 anni, i migliori piazzaioli vanno a Dubai
Blue Monday: Alajmo, ricetta anti-tristezza è pane e olio



wordpress stat