| categoria: Dall'interno

MEREDITH/ 1 – Per la sentenza posti in piedi in aula

Meredith Kercher

C’è voluta la sentenza per far scoprire ai fiorentini il processo per l’omicidio di Meredith Kercher. A tutte le scorse udienze, le sedie per il pubblico sono rimaste vuote, ma oggi, a metà pomeriggio, quando tutti pensavano che il presidente della Corte stesse per uscire a leggere il dispositivo, c’erano praticamente solo posti in piedi. Via via che passava il tempo, però, l’appuntamento ha continuato a slittare e il pubblico ad assottigliarsi. Solo un gruppo di irriducibili ha resistito ad un’attesa durata quasi 12 ore. Un pò la stessa cosa accadde a Perugia. Soltanto alla sentenza d’appello una folla ‘animata’ si presentò davanti a Palazzo di giustizia, gridando «vergogna, vergogna» per le assoluzioni e contestando gli avvocati difensori all’uscita. Un tifo che stupì, vista la freddezza con cui, fino a quel momento, erano state seguite le sentenze. Stasera, invece, solo silenzio alla lettura della sentenza. D’altronde, nè Perugia nè Firenze si sono mai sentite ‘padrone’ del processo . Meredith Kercher era inglese, Amanda Knox americana, Raffaele Sollecito pugliese, Rudy Guede della Costa D’Avorio. A Firenze, poi, la vicenda è arrivata ‘paracadutata’ dall’alto, per una decisione della Cassazione e per la mancanza, a Perugia, di una seconda sezione d’appello che potesse celebrare il processo. Se oggi, in aula, il pubblico è andato crescendo col passare delle ore. A richiamarlo non è stata tanto la presenza di Raffaele in apertura di udienza (è andato via durante la camera di consiglio e non è tornato per la lettura della sentenza), quanto il tam tam sul web. La platea ha aspettato ‘ansiosà, insieme agli avvocati, le uscite della cancelliera che, con una cadenza di due ore, si affacciava per dire che l’ora prevista per la lettura della sentenza sarebbe slittata. I più pazienti e tenaci sono rimasti fino alla fine, per vivere in diretta l’ennesimo capitolo di un processo divenuto romanzo popolare.

Ti potrebbero interessare anche:

Thyssen: pena ridotta per il manager, i familiari delle vittime occupano l'aula
Catturato in Colombia il boss della 'ndrangheta Roberto Pannunzi
Palermo, blitz antimafia della Dia: 38 arresti. La donna del boss a capo della cosca
Da Ventotene a Bruxelles” per il contrasto alla violenza di genere
Firenze, uccide la moglie a coltellate e poi tenta di suicidarsi
Agenti travolti da un tir mentre intervengono su un incidente: strage sulla Catania-Messina



wordpress stat