| categoria: turismo

POLONIA/ Nuovi investimenti per il turismo invernale

Sta avendo ampia eco sulla stampa di Varsavia la notizia riportata dal quotidiano ”Metro”, che ha confermato che il tycoon polacco Slawomir Rusinek, fra gli imprenditori più ricchi del Paese, sta pianificando ingenti investimenti sui monti Beskid Maly, nel sud della Polonia, al confine con la Slovacchia e non lontano da Wadowice, cittadina natale di Papa Giovanni Paolo II. Investimenti, specifica il sito web di ”Polskie Radio”, citando Metro, che dovrebbero portare alla costruzione di un moderno resort e di nuove strutture per il turismo invernale, oltre a una ”Snow Arena” aperta tutto l’anno, sul modello di quella di Druskininkai, in Lituania. Oltre a Rusinek, anche la compagnia slovacca Tatry Mountain Resorts starebbe studiando massicci investimenti nella stessa area, in questo caso non lontano da Zawoja e dal Parco Nazionale Babiogorski, in Polonia una delle aree più interessanti dal punto di vista naturalistico e paesaggistico. I potenziali e cospicui investimenti nel settore del turismo invernale, illustra Polskie Radio, permetterebbero di allentare la ”pressione” su Zakopane, una delle più rinomate e affollate località sciistiche polacche, aumentando nel contempo il potenziale turistico invernale della Polonia.

Ti potrebbero interessare anche:

Un marchio di qualità per il parco Val Sesia - Val Grande
Dalla Sindone a Raffaello, spiritualità e arte a Torino
Bussana vecchia, la rinascita di un paese fantasma
CORTINA/ Manca la neve naturale ma in pista nessuno lo nota
La rinascita della Loira: non solo castelli
Torna a Cervia il festival internazionale dell’aquilone



wordpress stat