| categoria: turismo

Borsa Internazionale del Turismo, mercato mondiale da un miliardo di clienti

Quello del turismo mondiale è un mercato che nel 2013 ha superato la soglia di un miliardo di clienti ed è cresciuto del 5%, pari a 52 milioni di nuovi viaggiatori. Un mercato che secondo le previsioni crescerà ancora nel 2014 del 4-5%. Aumenta quindi il numero delle persone che si spostano in vacanza per il pianeta e cresce anche la spesa media procapite. A sottolinearlo sono i dati dell’Unwto, l’Organizzazione per il Turismo delle Nazioni Unite diffusi oggi a Milano durante la presentazione dell’edizione 2014 della Bit, Borsa internazionale del Turismo in programma dal 13 al 15 febbraio nei padiglioni della Fiera di Milano di Rho-Pero. Tra le regioni con le migliori performance il Sudest asiatico (+10%), l’Europa Centrale e dell’Est (+7%), il Nord Africa (+6%) e – quella che ci riguarda più direttamente – l’Europa Meridionale e Mediterranea (+6%). Per quanto riguarda la spesa numero uno assoluto è la Cina con 102 miliardi di dollari, e ancora in robusta crescita (+22%). Dai report analizzati da Bit 2014 emerge che le economie sulle quali gli operatori faranno bene a puntare sono quelle di Sri Lanka, Indonesia, Malesia, Messico, Argentina, Nigeria e Turchia. Per quanto riguarda l’Italia, l’Osservatorio Nazionale del Turismo certifica insieme la crisi economica e una forbice sempre più aperta nelle disponibilità economiche degli italiani. Nella prima metà del 2013 infatti gli italiani che hanno fatto almeno una vacanza sono stati il 12,2% in meno rispetto allo stesso periodo del 2012, ma chi è partito ha generato un numero di vacanze superiore, 36,5 milioni (+1,2%). Di queste, quasi 10 milioni si sono svolte all’estero, con un aumento significativo sull’anno precedente (+14,6%) e una spiccata preferenza per capitali, città d’arte e di charme. In Italia, le aree più visitate rimangono il Centro e il Nordovest (26,4% e 25,9% dei viaggi domestici rispettivamente) mentre a livello di singole regioni vincono Lombardia e Lazio (11% ciascuna) seguite a strettissima distanza dalla Toscana (10,7%). Sempre per quanto riguarda le tendenze il rapporto di Trademark Italia evidenzia l’aumento dei viaggi in treno (+7,5%), delle vacanze all’aria aperta (+6,4%) e in misura minore delle crociere nel Mediterraneo. Di moda anche le vacanze slow (+5,1%) e le vacanze green (+3,6%). Infine previsti incrementi di clientela per i bed and breakfast.

Ti potrebbero interessare anche:

Accordo Farnesina ed Enit su politica dei visti: "Favorisce il turismo in Italia"
A Roma la birra artigianale diventa Arte
ROMA/ A gennaio nuove guide e mappe per Punti di Informazione Turistica (PIT) e Musei
Marsiglia "trendy" in primavera
Moncalieri per la Notte nera del jazz
Castagne, 15 giorni di sagre non stop



wordpress stat