| categoria: Dall'interno

Papa: invia elemosiniere a messa S. Egidio per i clochard

Il saluto di Papa Francesco

Centinaia di persone, di senza fissa dimora e di operatori della comunità di Sant’Egidio hanno preso parte stamattina alla messa celebrata da mons. Konrad Krajewsky, elemosiniere del Papa, nella Basilica romana di Santa Maria in Trastevere. In questa giornata, ormai da trent’anni, si ricorda Modesta Valenti, morta vicino alla stazione Termini nel 1983 all’età di 71 anni. Nell’omelia, spiega la Radio Vaticana, mons. Krajewsky ha portato il saluto del Papa. «Questa mattina, prima di uscire di casa per venire qui da voi -ha affermato- ho salutato Papa Francesco dicendogli che sarei venuto a celebrare questa messa. Mi ha ascoltato e poi ha detto: non potrò essere lì, ma dì a tutti che gli mando un abbraccio forte, forte, forte». Nel corso della liturgia, riporta una nota della comunità di Sant’Egidio, sono stati ricordati tutti coloro che, come Modesta, sono vissuti e morti in estrema povertà. A ogni nome scandito è stata accesa una candela, un segno di ricordo per chi vive senza nulla nella certezza che così non sarà dimenticato. Nei locali della parrocchia di Santa Maria in Trastevere, è stato poi allestito un grande pranzo per tutti coloro che hanno preso parte alla liturgia.

Ti potrebbero interessare anche:

Caserta, neonata abbandonata in un sacchetto davanti al bar, rianimata dai poliziotti
Assenteismo: furbetti del cartellino nel Messinese, scatta blitz
Maturità '17, la ministra ha scelto le tracce: parte la campagna 'No panic'
Cassazione: Tarsu ridotta del 40% se emergenza rifiuti ti danneggia
Lusi, Cassazione conferma condanna a 7 anni: torna in carcere
DISPERSI MONTE BIANCO, DOPO 48 ORE ANCORA NESSUNA TRACCIA



wordpress stat