| categoria: attualità

Giovani donne introdotte in Italia per sfruttamento sessuale, 34 arresti

Dalle prime ore di questa mattina, i carabinieri stanno eseguendo, a Roma e in altre località italiane, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa a carico di 34 indagati per associazione di tipo mafioso e associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, aggravati dalla transnazionalità del reato, riduzione in schiavitù, tratta di esseri umani, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, sfruttamento della prostituzione, riciclaggio e altri gravi delitti. Al centro delle indagini del Ros e del comando provinciale di Roma, spiega una nota dei carabinieri, «un pericoloso sodalizio di matrice nigeriana, in grado di gestire, con modalità tipicamente mafiose, diversificate attività illecite nei remunerativi settori del traffico e sfruttamento di esseri umani, del narcotraffico e del riciclaggio degli ingentissimi proventi». Grazie alla cooperazione internazionale instaurata con le autorità della repubblica togolese è stato possibile ricostruire l’intera filiera della tratta di giovani donne africane, introdotte nel nostro Paese per lo sfruttamento sessuale.

Ti potrebbero interessare anche:

Torna a dir messa il prete che giustificò il femminicidio
EXPO/ Record di presenze, i numeri del successo italiano
Natale, l'affondo di Bagnasco: "Ridicola la paura del presepe"
Londra: scontro sui tagli alla polizia. Corbyn chiede dimissioni May
Rifiuti, governo firma intesa a Caserta. Salvini si defila
Sea Watch, cinque paesi Ue danno disponibilità all'Italia



wordpress stat