| categoria: sanità

Regioni in piano rientro, meno ricoveri e posti letto

Decremento consistente dell’ ospedalizzazione e di ricoveri inappropriati, riduzione di posti letto anche se spesso non ancora in linea con quanto previsto dagli standard nazionali, alcune criticità nell’erogazione dei servizi di prevenzione e di screening, incremento degli anziani assistiti a domicilio. È il quadro generale che emerge dall’ultimo Monitoraggio sull’assistenza ospedaliera messo a punto dall’Ufficio Sistema di verifica e controllo sull’assistenza sanitaria (SIVEAS) della Direzione Generale della Programmazione Sanitaria del ministero della Salute, nell’ambito delle attività di affiancamento alle Regioni con Piano di rientro dal debito sanitario per il periodo 2007-2012. Quest’anno, per ciascuna delle Regioni in Piano di rientro (Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Molise, Piemonte, Puglia e Sicilia) è disponibile una scheda di sintesi della verifica Lea che fotografa i risultati raggiunti nel triennio e il trend 2009-2012. I risultati vengono suddivisi in 3 sezioni: Analisi farmaceutica, ospedaliera e territoriale. «Il processo di riqualificazione dei Servizi sanitari regionali, alla base dei Piani di rientro, non si esplica attraverso mere riduzioni lineari sui posti letto – ricorda il ministero della Salute – ma con la promozione di riorganizzazioni complessive dei sistemi sanitari regionali finalizzate ad eliminare sprechi di risorse e, nel contempo, a favorire servizi qualitativamente adeguati e sicuri. Ciò nell’ottica di migliorare la qualità dei servizi offerti al cittadino e con l’obiettivo di ottimizzare l’offerta dirottando le risorse risparmiate dove sono maggiormente necessarie e più appropriate».

Ti potrebbero interessare anche:

DENUNCIA/ Psichiatria, leggi disapplicate. Ridotti gli orari dei centri
Ricoverata per frattura a una gamba muore, inchiesta a Messina
Commissariamento dell'Istituto Superiore di Sanità, buco da 30 milioni
Infermieri della sanità pubblica verso lo sciopero
I farmacisti di Milano: il servizio cup non decolla perchè gli ospedali non danno le agende
Cuore, cancro e demenza tra le prime cause di morte degli italiani



wordpress stat