banner speciale sanremo 2020
| categoria: spettacoli & gossip

MUSICA/Britti: “navigatore solitario, ma sosto in porto per cena”

Alex Britti

«Sono una sorta di Soldini, un navigatore solitario e sul palco canto e suono da solo. Ma faccio più casino di un intero complesso». Alex Britti si sta preparando per «Chitarra Voce Piede», il tour invernale nei teatri, che prenderà il via il 27 febbraio, da Brindisi, durante il quale porterà in giro l’ultimo album di inediti «Bene così», uscito a giugno scorso. «Farò tutto da solo, da qui il nome del tour. Sarà uno spettacolo intimo, colloquiale. Mi piace pensare di ricreare un’atmosfera casalinga, come essere in un grande salone con gli amici». E gli amici, in effetti, non mancheranno. «A seconda di dove farò tappa, chiamerò a partecipare qualcuno, per delle vere e proprie jam session». A Roma, il 6 marzo, ad esempio, ci dovrebbero essere Pier Davide Carone, Stefano Di Battista e il comico Dado. Del resto, nel curriculum di Alex le collaborazioni non si contano più: da Joe Cocker a Pavarotti, da Patti Smith a Edoardo Bennato, solo per citarne alcuni. E allora Soldini, che fine fa? «Bè, quando si naviga, ci si ferma anche in porto per cena. E in mare si incontrano anche altre barche. La navigazione non è fine a se stessa». Tra le «barche» che Britti ha incontrato, c’è anche Bianca Atzei. Nel toto-nomi che ha preceduto l’ufficializzazione dei 14 big del prossimo Sanremo, la loro coppia artistica era data quasi per certa. «È vero, abbiamo un pezzo che uscirà a fine febbraio, Vero mai. Lo abbiamo presentato a tante trasmissioni, Sanremo compresa. Ma non è stato selezionato. Se mi dispiace? Non tanto – ammette candidamente -. Al festival tornerò un’altra volta. Per questa edizione evidentemente non ero allineato. Fazio? Una figura un po’ strana, lontana dai miei gusti». In attesa del Sanremo che verrà, Britti intanto si concentra sul tour. «Non vi stupiremo con effetti speciali, ma cercherò comunque di divertirmi e di divertire. Sono un cantante pop, ma suono jazz e blues. E utilizzerò la tecnologia, registrandomi in tempo reale e costruendo basi sonore. E per questi motivi, ahimè, la scaletta è ben definita. Devo sincronizzare tutto». Sul palco a tenergli compagnia ci saranno alcune percussioni e tante chitarre («almeno 6-7 e di tutti i generi: acustica, elettrica, classica, 12 corde, a doppio manico, midi, steel guitar»). Ogni strumento suggerirà una diversa atmosfera e da ognuno Alex trarrà un suono diverso, una diversa idea di musica. «Artisticamente sono onnivoro e il pop è il contenitore meno razzista che c’è. Quando qualcuno chiede ‘Beatles o Rolling Stones’? Io dico: tutti e due! Perchè non ci sono bandiere o steccati nella musica». In tour, Britti porterà con sè un’altra sua passione: quella per la fotografia, per uno scambio continuo tra immagini e musica con la proiezione di foto scattate da lui stesso. «Le fotografie hanno atmosfera, come tutto ciò che è arte – spiega -. Per questo ho deciso di inserirle nello spettacolo. Per lo più si tratta di immagini astratte. Saranno botte di colore, giochi di luce e di musica». E nell’eterno dilemma degli appassionati di fotografia, Canon o Nikon, non ha il minimo dubbio. «Nikon. Ma io uso ancora la pellicola e vado in giro con due macchine fotografiche, per avere diversi livelli di Iso». Queste le date del tour: 27 febbraio Brindisi (Nuovo teatro Verdi), poi a marzo l’1 Civitanova marche (Teatro Rossini), 6 Roma (Auditorium Conciliazione), 8 Senigallia (Teatro La Fenice), 10 Napoli (Teatro Augusteo), 21 Padova (Gran Teatro Geox), 22 Rimini (Teatro Novelli), 25 Torino (Teatro Colosseo), 27 Milano (Teatro Dal Verme), 29 Pescara (Teatro Massimo). Per un nuovo disco invece bisognerà attendere: «non pianifico. Altrimenti diventa routine anche il mestiere del musicista. Dopo il tour invernale ci sarà quello estivo. Poi forse potrei tornare in studio, ma vedremo».

Ti potrebbero interessare anche:

Morandi racconta "C'era un ragazzo..." Brividi da subito
Belen e Stefano oggi sposi Comignago
Rissa a distanza Lippi-Fedez. Comincia con le polemiche "Tale e quale"
ON THE STAGE - Sonorità jazz con Paola Donzella e eMPathia Jazz Duo
Maddalena Corvaglia torna in squadra. Condurrà Paperissima Sprint su Canale 5
TV/ MARCO ELIMINATO, ALLIEVI DI "AMICI" OCCUPANO LA SCUOLA



wordpress stat