| categoria: esteri

Marò, nuovo rinvio: udienza il 18

I marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre

La Corte suprema di New Delhi, incaricata di esaminare il ricorso italiano sulla vicenda dei marò, ha fissato una nuova udienza per martedì 18 febbraio. Nell’udienza di oggi alla Corte suprema di New Delhi sul la vicenda dei marò, il giudice Chauhun ha ascoltato la pubblica accusa, che ha confermato la richiesta dell’applicazione nella vicenda della legge per la repressione della pirateria (Sua act), e la categorica opposizione ad essa da parte dell’avvocato della difesa italiana Mukul Roahtgi. A questo punto il giudice ha detto: “Capisco che di fronte a questa situazione sono io che devo decidere”, e ha rinviato per questo l’udienza al prossimo 18 febbraio. Da parte sua Roahtgi ha annunciato la presentazione di una specifica memoria di opposizione all’applicazione del Sua act per il processo dei marò. Nell’illustrazione della sua posizione il procuratore generale E.G. Vahanvati ha chiarito che nelle intenzioni del governo il Sua act dovrebbe essere applicato senza una specifica richiesta di pena di morte.

Ti potrebbero interessare anche:

USA/ A Tucson fucili gratis ai cittadini per difendersi
MARO'/ La Cancelleria della Corte Suprema rimanda il caso in aula
ISRAELE/ Testa a testa Netanyahu-Herzog, "serve un governo di unità"
WASHINGTON/ Paura per spari a Capitol Hill, ma è un suicidio
Siria, leader Isis ucciso in un raid Usa. Jihadisti avanzano verso Palmira
ERDOGAN VERSO IL TRIONFO, LA TURCHIA È NELLE SUE MANI



wordpress stat