| categoria: Dall'interno

PRATO/Firmata intesa per inclusione dei bambini con disabilità gravissima

L'Istituto Comprensivo Gandhi di via Mannocci a Prato

È stato firmato nei giorno scorsi il protocollo d’intesa fra il Comune di Prato, l’azienda Usl4 e l’Istituto comprensivo Gandhi per l’inclusione dei bambini con disabilità gravissime. Lo scopo è di dare riconoscimento e continuità, definendo ruoli e modalità operative, all’ esperienza maturata negli ultimi anni nell’ambito del progetto Cig (Centro Integrazione Gandhi) – «Una scuola per tutti», in atto da oltre un decennio presso l’Istituto Comprensivo Gandhi . Il Progetto Integrato Gandhi si propone di creare un contesto dedicato, inserito nella realtà scolastica, con il potenziamento di attività extracurricolari di tipo motorio ed espressivo. Il Protocollo d’intesa firmato intende promuovere l’azione di tutoring degli alunni a sviluppo tipico, per incrementare le competenze richieste nella relazione d’aiuto; l’inserimento graduale dell’alunno disabile nella classe, tenendo conto delle reali capacità del soggetto di tollerare le regole scolastiche; l’incremento dei tempi di permanenza in classe e di partecipazione alle attività di laboratorio e l’osservazione e l’analisi del comportamento dell’alunno per elaborare e condividere sistemi efficaci di risposta. «L’inclusione dei bambini con disabilità nel contesto scolastico – afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione Rita Pieri – rappresenta una delle priorità fin dall’inizio del mio mandato. La frequenza a scuola per i bambini e ragazzi che hanno difficoltà o patologie spesso rappresenta un percorso pieno di insidie ed ostacoli, anche in quei contesti nei quali emerge attenzione all’applicazione della normativa sulla disabilità. Per rendere davvero effettiva l’inclusione degli alunni con grave disabilità è necessario creare le condizioni affinché i bambini e ragazzi stessi siano messi in grado di usufruire di tutte le potenzialità personali delle quali possono disporre». All’interno del protocollo il Comune di Prato si impegna a mantenere un ruolo di supporto alla promozione e di sostegno finanziario per la realizzazione delle finalità, laddove non siano finanziate, ovvero organizzate con altre risorse. L’Istituto Comprensivo Gandhi si impegna a mettere in atto tutte le azioni necessarie per garantire all’alunno con disabilità gravissima la partecipazione alla vita scolastica, modificando, nello specifico, l’organizzazione di spazi, tempi e attività in modo da garantire l’inclusione graduale nelle attività della classe. L’Azienda Usl 4 si impegna a partecipare all’individuazione degli alunni da inserire nel progetto, a garantire la continuità fra le attività riabilitative e quelle svolte nella scuola, a contribuire alla progettazione di percorsi individuali, a fornire consulenza tecnico-scientifica e supervisione ai team del Cig.

Ti potrebbero interessare anche:

Giustizia civile, a Foggia in dodici rifiutano un posto di lavoro
Madre Teresa di Calcutta sarà santa, riconosciuto il miracolo: via libera alla canonizzazione
SISMA/ Slow Food, amatriciana in tutto il mondo per un anno. Due euro al piatto
SCUOLA/ Piano da due milioni contro bullismo e cyberbullismo
Treni, le 10 linee peggiori d'Italia: la prima è a Roma
BOMBA FIRENZE: ANARCHICI SCARCERATI, SOLO DUE IN CELLA



wordpress stat