| categoria: turismo

‘In Puglia fascino e magia’, Vendola alla Borsa di Milano

Nichi Vendola

«Mai come in questo momento sono felice di potermi concentrare di meno sulla politica e di più sulle politiche. Sono venuto volentieri a Milano, alla Bit per parlare di turismo come di una delle eccellenze pugliesi. Oggi io rivendico il fatto che la Puglia, in qualunque parte del mondo, è sinonimo di fascino e di magia. È un brand di qualità». Così il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenendo alla Borsa internazionale del turismo di Milano in conferenza stampa per la presentazione di ‘Weareinpuglià, la campagna di comunicazione e delle strategie di promozione 2014 della Regione , insieme con gli assessori al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli e alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni. «Noi siamo diventati un punto di riferimento», ha aggiunto. «Abbiamo professionalizzato i mestieri del turismo, ci siamo dotati di tutti gli ausili che ci consentono di metterci in contatto con il mondo e quindi possiamo vendere, non svendere, un pò di bontà della nostra regione. Le performance della Puglia turistica dal 2005 ad oggi non le avremmo viste se non avessimo avuto una idea di innovazione – ha continuato Vendola – a cominciare dall’industria e dalla banda larga e super banda larga, per proseguire con la ricerca di investimenti nel nostro territorio, senza mai però svendere la Puglia, perchè difendere la bellezza non significa pregiudicare le attività economiche e viceversa». Vendola ha sottolineato che «tutte le più importanti testate internazionali ormai conoscono la Puglia e la raccontano. Ma la Puglia era bella anche prima. Se oggi esiste nell’immaginario internazionale, lo si deve ad una politica del turismo che certo non si improvvisa e che si fa anche con la tutela del territorio. Una sfida che abbiamo già vinto con la scelta, per esempio, del recupero delle masserie. Abbiamo camminato a lungo – ha proseguito – sapendo che la promozione turistica è fatta anche grazie alla consapevolezza di amministratori, sindaci, cittadini, e sempre immaginando un mercato con una molteplicità di target (giovani, pensionati austriaci, benestanti russi etc.)». Per Vendola, infine, occorre continuare a migliorare per superare le criticità, «in modo che questo risultato positivo non sia il frutto solo di una stagione felice». La Puglia si è presentata alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano quest’anno con alcuni successi consolidati sui mercati esteri e un forte impegno nella promozione internazionale del brand, attraverso un folto programma di iniziative, di cui molte in co-marketing con importanti brand internazionali. «Questo sarà un anno di svolta – ha aggiunto l’assessore Silvia Godelli – la Puglia ha retto in questi anni di crisi, continuando a incrementare i flussi dall’estero, ormai significativi anche in cosiddetta bassa stagione. Ed è di questi giorni l’ultimo Report trimestrale dell’Istat che, per la prima volta, vede la Puglia in testa alle scelte delle famiglie italiane per le vacanze lunghe, prima di Sicilia, Sardegna e Trentino Alto Adige». Godelli ha ricordato i riconoscimenti di National Geographic Traveller e di Lonely Planet «che hanno promosso la Puglia fra le destinazioni al top per il 2014».

Ti potrebbero interessare anche:

Itinerari alla scoperta dei luoghi di Napoleone Bonaparte
Civita di Bagnoregio nella top ten dei borghi italiani
MONTAGNA/Ultime sciate in Valtellina
Jesolo sperimenta sistema 'abbronzati o rimborsati'
Carnevale: Venezia, Tenerife e Colonia le mete top in Europa
Sulla spiaggia di Montalbano, la Sicilia autentica



wordpress stat