| categoria: sport

Balotelli, prodezza e un appello: lasciatemi in pace

Dalle lacrime di Napoli di sabato scorso alla prodezza contro il Bologna, dopo altri 86 minuti dimenticabili. Questa volta Mario Balotelli è protagonista assoluto in positivo e alla fine lancia un altro dei suoi appelli per abbassare la pressione che sente addosso. «Mah, si guarda un pò troppo alla mia vita privata, consiglierei un pò a tutti di evitare, perchè sono l’attaccante della Nazionale e dovreste lasciarmi tranquillo di vivere la mia vita e dare il massimo in campo – ha spiegato Balotelli -. In campo sono tranquillo, come a Napoli, anche se non era giornata. Anche questa non è stata una bella partita e l’ho risolta con un gol. Il mister mi dà fiducia, sono un pò quello che deve trascinare la squadra quindi mi è dovuto fare anche questi gol». Per Adriano Galliani «è il gol dell’anno» questo destro scagliato da oltre 30 metri, un pò alla Ibrahimovic per precisione, potenza e anche per il festeggiamento minimal. La dedica è invece tutta di Balotelli. «Voglio mandare un buon San Valentino alla mia fidanzata Fanny, perchè la amo tanto. Questo gol è per lei», ha sorriso l’attaccante sottolineando il feeling con Pazzini, entrato negli ultimi 25′: «Quando giochiamo insieme o io, o lui facciamo sempre gol. Quindi, ci sarà tempo anche per provare questo». Iniziata con la nota del presidente Silvio Berlusconi che ha assicurato «totale sintonia» con Galliani e Seedorf, la serata si è conclusa con l’olandese che applaudiva la prodezza di Balotelli. «I gol speciali arrivano quando l’ambiente ci crede. Le mie parole su Mario sono state tolte dal contesto – ha puntualizzato l’allenatore – Campione è chi vince con continuità. Mario diventerà un campione e ha colpi da campione». Ora Seedorf può pensare alla sfida di mercoledì con l’Atletico Madrid e nei prossimi giorni saranno valutate le condizioni di Zapata, che ha sentito un fastidio muscolare alla gamba sinistra, e Kakà, che a fine gara camminava bene nonostante una lieve distorsione alla caviglia destra. In Champions non può giocare Honda, sostituito e uscito (direttamente negli spogliatoi, ma Seedorf l’ha richiamato in panchina) fra i fischi dei tifosi. L’amico e connazionale Nagatomo l’aveva avvertito, in Italia il pubblico è esigente e basta poco per essere contestati

Ti potrebbero interessare anche:

Ha spintonato l'arbitro, nove mesi di squalifica a Leonardo (PSG)
PARMA/ Il Comune revoca la concessione e gestione dello Stadio Tardini
BASKET/ Europei, Serbia super, Italia ko con onore
Totti, un altro anno di contratto. Accordo con la società
Calcio, Finanza sequestra 8.5 milioni di beni a ex presidente Mezzaroma
SERIE B/ Si riparte nel segno di Han (nordcoreano del Perugia)



wordpress stat