| categoria: Senza categoria, spettacoli & gossip

Sanremo, apertura choc poi Liga e Carrà. Cat Stevens? Copsì e così.Il resto è noia

“Come inizio non c’è male”. Sanremo 2014 inizia anche con un inconveniente tecnico: il sipario del teatro Ariston si è bloccato e così Fazio è stato costretto a improvvisare, cosa che ha fatto con assoluta disinvoltura. Poi una lettura sui danni paesaggistici al nostro Paese. Durante la lettura urla in sala di due spettatori che saliti su un’impalcatura chiedevano di leggere una lettera costringendo Fazio a ripetere le gesta di Pippo Baudo ai tempi del tentato suicidio in teatro. “Chiedo scusa a tutti ma dobbiamo comprendere la disperazione, di fronte alla drammaticità di certe situazioni è difficile mantenere la calma”. Proprio all’inizio del festival Fabio Fazio si è trovato ad affrontare una situazione di emergenza con due disoccupati saliti su un’impalcatura dell’Ariston che gli hanno consegnato una lettera rivolta alle istituzioni per far conoscere il dramma del lavoro in Campania. ”Sono lavoratori di Pompei, Napoli e Caserta – ha spiegato Fabio Fazio quando, dopo alcuni momenti di grande concitazione, è tornata la calma – che hanno problemi di lavoro e reclamano il diritto alla loro dignità. Non c’è niente di piu’ importante di questo”.

Dopo le scene drammatiche dei due uomini sull’impalcatura, Sanremo è ripartito da uno dei momenti che passeranno alla storia del festival: Luciano Ligabue che, insieme a Mauro Pagani, canta “Creuza de ma”, nel giorno del compleanno di Fabrizio De Andrè e a 30 anni dall’uscita dell’album capolavoro che prende il titolo da questa canzone straordinaria. Una versione acustica con Pagani, che ha firmato “Creuza de ma” insieme a De Andrè, al bozouki. Ligabue, che è per la prima volta sul palco del festival, tornerà all’Ariston sabato. Laetitia Casta è tornata a Sanremo da star, accolta da Luciana Littizzetto con la inevitabile ironia. Vestito da esistenzialista francese, Fabio Fazio si è temerariamente avventurato in “Ne me quitte pas”, il capolavoro di Jacques Brel. La Casta, che ha sottolineato l’eccessiva malinconia di Fazio ha replicato con una versione di “Meraviglioso” che ha interpretato con correttezza. A ricreare il clima esistenzialista, Fazio ha riproposto “Le foglie morte” ma, a sorpresa,si è trovato a cantarla per Luciana Littizzetto che senza mezzi termini ha detto: “tanto non te la da”. Imperterrito Fazio ha ripreso la sua “Foglie morte” ma il clima esistenzialista si è trasformato in quello dell’avanspettacolo di “Polvere di stelle” con “Ma ‘ndo vai” cantata da Laetitia Casta con un corpo di ballerini in omaggio a Monica Vitti mentre glitter colorati coprivano il palco. Con la complicità di Paolo Jannacci e indossando l’impermeabile del grande Enzo, Fazio ha replicato con “Silvano”. Un numero di varietà concluso con un doveroso omaggio a Enzo Jannacci. Le canzoni? Poco ricordare. La gara dei Campioni comincia con Arisa, delle sue due canzoni passa Controvento, Frankie HI NRG invece prosegue la gara con Pedala. Poi è la volta di Antonella Ruggiero (passa Da lontano), Raphael Gualazzi & The Bloody Beetroots (Liberi o no), poi tocca a Raffaella Carrà versione Lady GaGa in pelle nera borchiata con corpo di ballo ad accompagnarla nelle sue Fun fun fun, Ciao ciao e poi nei classici Rumore e Fatalità. Il musulmano Cat Stevens che canta la beetlesiana All You need is love fa la differenza? Forse vent’anni fa, oggi incide meno di Raffaella. E Grillo? C’è stato uno scambio fuori onda in sala tra Fabio Fazio, sul palco dell’Ariston e Beppe Grillo seduto in platea. ”Appena siamo in onda arrivo!”, ha scherzato il leader M5s. ”Ti ci metti pure tu? Ma ormai ti hanno superato”, ha risposto il conduttore riferendosi alla protesta di alcuni lavoratori che ha interrotto la serata nei primi minuti. ”Non puoi immaginare quanto mi fa piacere”, ha detto Fazio riferendosi alla presenza di Grillo, che gli ha replicato ”Parlami in diretta”. E il conduttore: ”Ora fatemi fare il Festival, altrimenti faccio Ballarò”.

Ti potrebbero interessare anche:

E' morta Mariangela Melato, aveva 71 anni
RAI/ Il Briatore finto apre Ballarò, quello vero attacca via Tweet
I chirurghi scrivono alla Lorenzin contro lo spot tv sugli errori clinici
Offese omofobe a ragazzo, denunciato professore
Cori razzisti in Milan-Psg. Ma in campo ci sono gli under 11 e a urlare sono i genitori
IL PUNTO/ Fermate il soldato Enrico



wordpress stat