| categoria: Roma e Lazio

Zingaretti, la situazione è drammatica ma non getto la spugna

«Il rapporto con le istituzioni si può ricostruire se si riparte dalla verità. E la verità è che la situazione della nostra Regione è drammatica». Lo ha detto il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, inaugurando a Sora, nel Frusinate, ilBnuovo Centro Servizi «Leonardo». «Questo però – ha aggiunto Zingaretti – non deve portare chi la governa a gettare la spugna. Anzi, tutto quello che stiamo facendo è finalizzato a ridare speranza ad amministratori e cittadini. La speranza, però, la si ricostruisce se si riparte dalla verità. E la verità è quella che il Ministero degli Affari Economici ha certificato 10 mesi fa: la Regione ha 10 miliardi di debito finanziario. Se togliete la cifra da pagare come rata annuale di mutuo – ha proseguito -, rimangono 700 milioni e con questi bisogna pagare i dipendenti, la sanità, i trasporti. E da questo la crescita del debito con le attese e le promesse fatte anche ai sindaci e agli amministratori, che rimangono promesse». «Noi abbiamo spezzato questa catena di sant’Antonio – ha concluso -, stiamo pagando i debiti e riducendo le spese inutili, così come i tempi di pagamento ai fornitori. Ci siamo tagliati lo stipendio del 50%». Ma per il governato serve anche altro: «Non basta la buona amministrazione, è necessario che la società si organizzi e alzi il livello della qualità progettuale».

Ti potrebbero interessare anche:

Sicurezza, a Roma è allarme abusivismo
Clamoroso, Cantone "sospende" per tre mesi Zingaretti. Non potrà fare nomine. Regione cont...
Ordinanza Tronca, spostati subito 27 dirigenti
Via Veneto, sigilli ai dehors abusivi, "liberati" 100 metri di marciapiede
Elefantino sfregiato, dietrofront del Campidoglio sui cancelli anti-vandali
Colosseo, scontro tra Raggi e Franceschini sul Parco Archeologico



wordpress stat