| categoria: turismo

Carnevale di Venezia, scattano i divieti

A Venezia, in occasione del Carnevale – di fatto già iniziato ma cui via ufficiale è domenica mattina con il volo dell’angelo dal campanile di San Marco -, «è vietato usare in Piazza San Marco, in Piazzetta, sotto le Procuratie e nei luoghi interessati dalle manifestazioni programmate e autorizzate, apparecchi atti alla diffusione sonora o strumenti musicali che possono recare disturbo alle persone e alle medesime manifestazioni». È uno dei passaggi dell’ordinanza firmata dal comandante della polizia municipale per la tutela dell’incolumità pubblica e della sicurezza urbana in occasione del Carnevale. Nel dispositivo si legge, tra l’altro, che fino al 4 marzo è vietato, nei luoghi pubblici e aperti al pubblico, ogni comportamento che possa turbare la tranquillità o compromettere l’incolumità pubblica; usare e portare al seguito materiali atti ad imbrattare; fare esplodere o portare petardi, castagnole, girandole e altri artifici esplodenti; accendere fuochi; sdraiarsi per terra, anche utilizzando sacchi a pelo o attrezzature similari in tutte le aree pubbliche del centro storico e delle isole. Inoltre la polizia municipale avrà facoltà di dirottare il traffico pedonale e organizzarlo mediante l’istituzione di sensi unici o di temporanei obblighi o divieti anche mediante transennatura, ove necessario, delle aree interdette, inibendo l’accesso in determinate zone dove la presenza e il transito di persone potrebbe creare pericolo alla pubblica incolumità.

Ti potrebbero interessare anche:

Cinque Terre rilanciano il fascino dei sentieri
A Subiaco un polo museale sul fiume Aniene
'Love me in Veneto', guida ai luoghi dell'amore e del matrimonio
CILENTO/Tour naturalistici nella valle delle orchidee
Estate a corte, grandi eventi alla Reggia di Venaria
Camigliatello Silano, la prima fiera agricola silana. Cultura, musica e gastronomia



wordpress stat