| categoria: spettacoli & gossip

NEFFA/Metto la musica al centro della scena

Neffa

«Sul palco vado per divertirmi, per stare bene e per mettere la musica al centro della scena». Neffa, all’anagrafe Giovanni Pellino, è pronto a partire, da domani, per il nuovo tour «Sopra le nuvole». In scaletta molti brani dell’ultimo album «Molto calmo», il settimo in studio uscito a giugno dello scorso anno per Best Sound, ma anche le canzoni di successo che hanno caratterizzato la sua carriera e non solo. «Dal vivo c’è il coronamento del coinvolgimento con il pubblico – spiega il cantautore, che negli anni Novanta fu tra i precursori dell’hip hop in Italia -. Al centro metterò il mio ultimo lavoro, perché le ultime cose che faccio, le sento sempre piccole e mi sembra che siano più da proteggere, rispetto alle canzoni che ormai hanno preso la loro strada e che tutti conoscono». Spazio però anche ad altro: «Mi piace proporre al pubblico live pezzi più nascosti, più ispirati, meno conosciuti». Forte di un passato in cui ha attraversato diversi generi musicali, dal rap al jazz, passando anche per la bossanova, Neffa fa il punto sulla situazione attuale: «Il rap? Mi è piaciuto farlo, ma è una questione generazionale. L’hip hop commerciale è legato alle fasce d’età». Però quest’anno anche Sanremo gli ha aperto le porte dell’Ariston, facendo vincere il giovane Rocco Hunt tra le Nuove Proposte. «Il Festival di Sanremo, del resto, segue le tendenze. È uno show tv, dove il contenitore funziona più dei contenuti, anche se mi sembra che ora abbia più a cuore la musica», è la considerazione dell’artista per il quale non è il «grande pubblico» a fare la differenza: «un grande pubblico è come un piccolo pubblico, solo più grande». Nel tour gli arrangiamenti e il sound della band che lo accompagna sono curati, come sempre, dallo stesso Neffa in collaborazione con i musicisti che compongono la sua storica formazione: Cesare Nolli al basso, Christian Lavoro e Paolo Emilio Albano alle chitarre, Patrick Benifei e Davide Rossi alle tastiere e Paolo Muscovi alla batteria. Queste le date previste: 1 marzo Bologna (Estragon Club), 7 marzo Firenze (Obihall), 14 marzo Roncade-Treviso (New Age), 20 marzo Milano (Alcatraz), 28 marzo Roma (Atlantico), 5 aprile Torino (Hiroshima Mon Amour), 12 aprile Campobasso (Blue Note), 19 aprile Bari (Demodè), 26 aprile Taneto di Gattatico-Reggio Emilia (Fuori Orario).

Ti potrebbero interessare anche:

Bob Dylan riceverà la Legion d'Onore
Musica: Giovanni Allevi, a luglio riparte il "Sunrise Tour"
TV7 Non solo Giannini-Floris, in arrivo una valanga di talk show
Il “Maurizio Costanzo Show” cresce al 6.23% di share
Il Volo, un albergatore accusa: "Hanno distrutto la camera, feci sulle pareti"
Con la scusa della Formula Uno domenica niente sorelle Parodi



wordpress stat