| categoria: economia

Bitcoin in bancarotta, rubati 345 mln euro

Mt.Gox, la piattaforma di trading di Bitcoin fermata per disservizi tecnici e un probabile furto, ha depositato la richiesta di bancarotta protetta per le passività nette di 6,5 miliardi di yen (47 milioni di euro). Sono spariti 750.000 Bitcoin di clienti e 100.000 della società, forse per un attacco di hacker, per un valore di 345 milioni di euro.

La richiesta di bancarotta protetta è stata presentata al tribunale di Tokyo, ha detto il numero uno di Mt.Gox, Mark Karpeles, nelle immagini della tv pubblica Nhk. Gli 850.000 Bitcoin complessivi spariti, con ogni probabilità a causa degli attacchi di hacker, ammontano a quasi il 7% dei 12,4 milioni di pezzi in circolazione a livello mondiale. Il blitz, ha osservato in una conferenza stampa Karpeles, che si riteneva fosse sparito nel nulla fino a pochi giorni fa, è avvenuto agli inizi di febbraio. A tal proposito, Mt.Gox ha dato mandato ad alcuni esperti per la presentazione di una denuncia penale sull’accaduto.

Ti potrebbero interessare anche:

Sciopero dei benzinai a partire dal 14 fino al 28 giugno, lo scadenzario
Padoan: "Sulle pensioni rispetteremo i giudici minimizzando i costi"
Ma la ripresa c'è davvero? Le famiglie italiane non se ne accorgono
Tegola per la Toyota, richiamate 6,5 milioni di auto
Alitalia, salta il tavolo coi sindacati. Al via lo sciopero
Def: Tria, avanti con calo debito



wordpress stat