| categoria: sanità Lazio

SANITA’/Intesa Corte dei Conti e Nas per contrasto danni erariali

La procura regionale della Corte dei conti del Lazio ed il comando dei carabinieri per la Tutele della salute (Nas) – rispettivamente rappresentati da Angelo Raffaele De Dominicis e dal generale, Cosimo Piccinno – hanno sottoscritto un Protocollo di intesa a Roma. L’obiettivo dell’accordo – spiega una nota – è di creare una stabile forma di collaborazione mirata a intensificare e coordinare le attività dei Nuclei antisofisticazioni e sanità di Roma, Latina e Viterbo nel settore del ”danno erariale” nell’ambito della vigilanza delle strutture sanitarie pubbliche e private, nonché nelle pubbliche forniture. In particolare, la procura contabile si avvarrà dei Nas per valutare la concretezza e la specificità delle notizie di ”danno erariale” acquisite direttamente o indirettamente mediante fonti stampa, fatti notori, denunce ed esposti. La sottoscrizione del protocollo consentirà alla Corte dei conti ed ai Nas laziali – nel rispetto delle proprie attribuzioni e dei propri doveri – di elevare la qualità dei controlli connessi alla salute pubblica garantendo l’effettività della tutela giurisdizionale. Nello scorso anno, i carabinieri dei Nas hanno segnalato alla competente procura regionale un danno erariale presunto per oltre 85 milioni di euro. Infine, saranno assunte tutte le iniziative necessarie a favorire il potenziamento delle attività di vigilanza, controllo e monitoraggio dei Nas nelle materie di competenza della Corte dei conti e sarà incrementata la competenza degli operatori mediante attività di addestramento e aggiornamento che verranno realizzate in applicazione dell’accordo. Questo è il secondo Protocollo d’intesa stipulato tra Corte dei conti e carabinieri dei Nas, dopo quello di Milano del 13 novembre 2013.

Ti potrebbero interessare anche:

Studi aperti nel weekend, protocollo Regione Lazio-medici. L'accordo? Forse nel 2015
Il "dopo Forlanini", si comincia con il trasferimento di una caserma dei carabinieri?
Letti in corridoio e pazienti ammassati al pronto soccorso S.Camillo di Roma, video shock
Arrivano 37 nuovi infermieri (a tempo determinato) per la Asl di Latina
Ospedale Vannini, dipendenti senza stipendio, la rivolta è dietro l'angolo
L'assessore D'Amato, entro l'anno nuove case della salute e apertura del Policlinico dei Castelli



wordpress stat