| categoria: In breve

Sparisce con il figlio di dieci anni, è giallo in Calabria

È andata a scuola a prendere il figlio, prima della fine regolare delle lezioni, e poi è sparita nel nulla insieme al piccolo. Presenta i contorni del giallo la sparizione a Rovito di Daniela Falcone, di 43 anni, e del figlio di 10. A dare l’allarme, nel primo pomeriggio di ieri, è stato il marito della donna. L’uomo, recatosi nell’istituto scolastico del paese alla fine delle lezioni, si è sentito rispondere dal personale che il bambino era andato via assieme alla madre che era passata a metà mattinata. L’uomo si è subito allarmato ed ha denunciato la scomparsa della moglie e del figlio ai carabinieri, facendo scattare così immediatamente le ricerche. Secondo quanto è emerso dai primi accertamenti, la donna, assieme al bambino, si sarebbe diretta, a bordo della sua piccola utilitaria di colore giallo, verso Camigliatello Silano. Prima però avrebbe fatto rifornimento, un piccolo rabbocco essendo il serbatoio della sua auto quasi pieno, in una stazione di servizio lungo la strada che conduce sull’altopiano. Successivamente sarebbe arrivata ai familiari una segnalazione che dava i due nella zona di Magaro, sull’altopiano silano, nelle vicinanze di Camigliatello. A nulla sono valse, però, le continue telefonate sul cellulare della donna, che continua ancora adesso a risultare irraggiungibile. È stata una notte interminabile per il marito e per i familiari della donna e del bambino, che vivono a Rovito, il paese in cui furono fucilati i fratelli Bandiera. Daniela Falcone è descritta, da quanti la conoscono, come una persona equilibrata e proprio parenti e conoscenti della donna non sanno darsi una ragione di quanto è accaduto. La speranza di tutti è che la vicenda possa concludersi positivamente nel più breve tempo possibile. Le ricerche avviate dai carabinieri, che si sono avvalsi anche dell’ausilio di un elicottero che ha setacciato anche le zone di montagna, non hanno dato sinora alcun esito. L’ipotesi più accreditata è quella dell’allontanamento volontario, ma si lavora a trecentosessanta gradi per cercare di venire a capo delle motivazioni di una possibile fuga da parte della donna, che avrebbe deciso, fatto ancora più inspiegabile, di portare via con sè il figlio.

Ti potrebbero interessare anche:

Congresso straordinario, nell'Idv è resa dei conti
Rcs, firmato l'accordo sui tagli al Corriere della Sera. Prepensionati 70 giornalisti
PISA/ Suv sbanda e falcia degli studenti alla fermata del bus: due in coma
Energia:Coca-Cola finanzia progetto ricerca su scarto agrumi
Anche un manager di Google tra le vittime sull'Everest
Impianto elettrico della casa: l’importanza di una verifica periodica



wordpress stat